"Stop ai rodei di moto illegali. Autovelox e dossi a San Siro"

Con la bella stagione tornano i raduni del giovedì sera. Mozione di Forza Italia per chiedere misure strutturali

"Stop ai rodei di moto illegali. Autovelox e dossi a San Siro"

Nemmeno la pandemia era riuscita a fermare i rally notturni lungo via Tesio, via Achille e nel sottopasso Patroclo. Mentre la città usciva lentamente dal primo lockdown e gli assembramenti erano vietati, oltre un centinaio di motociclisti si ritrovava senza mascherine davanti al chiringuito del piazzale della Sport - come ogni giovedì, da anni - e gruppi di centauri sgommavano a forte velocità per tutta la notte, con buona pace dei residenti che chiamavano con scarsi risultati la centrale dei vigili. Se non li ha scoraggiati il Covid, figurarsi le proteste dei cittadini della zona che ormai hanno raggiunto il limite della sopportazione e chiamano non più i vigili ma i politici per avere un aiuto. Anche giovedì scorso l'ennesima notte con rombi di motore e gare clandestine. Questa volta il capogruppo di Forza Italia Alessandro De Chirico chiama in causa il Comune. «C'è stato qualche blitz notturno durante la campagna elettorale, probabilmente il sindaco voleva dare un segnale di interessamento - puntualizza - ma il problema dei motoraduni continua come prima, il giovedì e a volte nei weekend, e con la bella stagione non potrà che peggiorare». De Chirico depositerà domani una mozione per chiedere di installare una volta tanto autovelox non per «fare cassa» ma dove servono davvero, anche perchè al di là dei motoraduni «i cittadini - spiega - lamentano la pericolosità di via Tesio, via Achille, via Palatino e viale Caprilli, lunghi rettilinei senza semafori che costeggiano lo stadio Meazza e l'ippodromo del Galoppo, l'alta velocità di automobilisti e motociclisti mette a repentaglio l'incolumità delle persone che attraversano la strada e dei ciclisti. Le denunce parlano di numerosi incidenti stradali e di auto seriamente danneggiate mentre erano parcheggiate regolarmente sulle strisce gialle». E nella mozione ribadisce che da anni «con l'arrivo della bella stagione centinaia di motociclisti si radunano ogni giovedì sera nel piazzale dello Sport e nei primi giorni di questa primavera sono arrivate le prime segnalazioni. Spesso vengono improvvisate corse clandestine fino a notte fonda» e «i controlli spot della polizia locale non producono il risultato deterrente sperato». Chiede quindi al sindaco e alla giunta un «intervento strutturale» per limitare la velocità di auto e moto: installazione di autovelox «utilizzando, dove sono presenti, le strutture predisposte per il posizionamento delle telecamere della Ztl Stadio» che finora non sono state ancora attivate e «in alternativa o in aggiunta, la posa di castellane» per costringere a frenare.

Commenti