Tariffa scontata nel weekend "Un contentino agli anziani"

Tessera agevolata nei festivi anche prima delle 9,30. Forza Italia: "Ma i limiti orari vanno tolti tutti i giorni"

Tariffa scontata nel weekend "Un contentino agli anziani"

Tanto per rinfrescare la memoria, fino a che ha governato il centrodestra, gli over 65 viaggiavano gratis sui mezzi Atm. L'ex sindaco Pisapia ha gradualmente aumentato sia i ticket che gli abbonamenti. Un anno fa ha lanciato in via sperimentale una tariffa agevolata rivolta agli uomini con più di 65 anni e le donne sopra gli 80: consente di viaggiare ad un costo di 16 euro per l'abbonamento mensile e di 170 se si fa l'annuale, ma ad una condizione. I nonni possono utilizzare la tessera solo dopo le 9.30, fuori dall'ora di punta del mattino. Nel 2016 sono stati rilasciati 460mila mensili e solo 5mila annuali.

La giunta Sala ha annunciato ieri un contentino; d'ora in avanti chi vorrà approfittare della tariffa agevolata potrà utilizzare i mezzi anche prima delle 9.30 almeno nel weekend. Resta confermata invece la formula «Senior» (per viaggiare senza restrizioni) al costo di 22 euro al mese e 200 euro all'anno, per averne diritto bisogna dimostrare di avere un reddito Isee compreso tra i 16mila e 28mila euro (nel 2016 sono stati venduti 106mila mensili). Continuano a viaggiare gratis solo gli over 65 sotto i 16mila euro di reddito Isee. Gli anziani con tetto sopra i 28mila euro invece pagano 30 euro il mensile e 300 l'annuale. Il Comune allunga infine lo sconto di tre euro (da 22 a 19 euro) per la tessera mensile rivolta a minori in affido a famiglie o a comunità educative.

L'assessore alla Mobilità Marco Granelli fa presente che nel corso dell'anno sono stati venduti in totale 32mila abbonamenti annuali e 1,7 milioni di mensili, «con un aumento del 7 e dell'11% tra il 2014 e 2016». I mezzi pubblici «sono il mezzo di trasporto usato dal 58% dei milanesi» e «con queste tariffe agevolate veniamo incontro alle diverse esigenze dei cittadini. Ora la sfida da raggiungere è l'integrazione tariffaria treno-gomma e città-provincia: per questo abbiamo chiesto a Regione Lombardia di riaprire il tavolo con urgenza».

Ma il centrodestra chiede alla giunta Sala più attenzione nei confronti degli anziani, costretti spesso a rimanere in attesa davanti a tornelli fino alle 9.30 per salire sul metrò. Il capogruppo di Forza Italia Gianluca Comazzi ricorda che «quando governava il centrodestra gli over 65 viaggiavano gratis. L'estensione della tariffa scontata prima delle 9.30 nel weekend è un contentino, dovrebbe essere garantita tutti i giorni della settimana». Anche il capogruppo Fdi in Regione Riccardo De Corato chiede di «togliere le restrizioni orarie, che non hanno senso», e «rivedere il tetto Isee per gli abbonamenti Senior per consentire a una fetta più ampia di milanesi di beneficiarne. L'azienda è in salute, l'utile sociale prevalga su quello economico. Il Comune non è una banca d'affari». Senza contare che «Pisapia parlava di abbonamenti gratis agli anziani, cosa che anche Sala e la sua squadra paiono aver messo in soffitta». De Corato sollecita infine l'utilizzo delle guardie giurate armate a bordo di tram e metrò per garantire la sicurezza».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento