Monaco: Alberto e Charlene andranno a nozze vestiti da Armani

Lo stilista conferma il gossip al termine di una sfilata a Milano. Il Principe di Monaco, cinquantadue anni, e la sua futura consorte si affideranno a lui per gli abiti nuziali. Il matrimonio verrà celebrato nel Palazzo Grimaldi a Montecarlo.

«Sì sarò io a vestire Charlene Lynette Wittstock e Alberto di Monaco per le loro nozze». A confermare il gossip mondano è Giorgio Armani in persona al termine della sfilata della sua nuova collezione uomo a Milano. Sarà proprio lo stilista delle star a creare l'abito da sposa per la fidanzata del Principe di Monaco e per lo stesso Alberto, che insieme convoleranno a nozze il prossimo luglio.Il matrimonio è molto atteso e prevede un vero e proprio tour de force che avrà luogo nei primi dieci giorni di luglio con una serie di ricevimenti e feste che culmineranno nella cerimonia religiosa prevista per il 9 luglio.
Tutti i rumors davano per certo che la scelta per l'abito sarebbe caduta su Armani, visto che il rapporto tra la bella ex nuotatrice olimpica australiana e il re della moda italiana è solidissimo da anni. La futura Principessa di Monaco è spesso presente alle sfilate del sarto che l'ha vestita per tutte le grandi occasioni degli ultimi anni, dal ballo della Rosa all'ultimo Gala del Monaco National Day. Lo stile rigoroso ma estremamente femminile di Armani evidentemente soddisfa appieno l'elegante e sportiva ex nuotatrice, una borghese che si appresta a diventare la principessa seguendo quella che sembra oramai una scelta naturale per tutti i rampolli delle case regnanti. Anche il futuro erede al trono d'Inghilterra, William, ha annunciato le sue nozze con la borghese Kate Middelton, fissate il prossimo aprile.
Non è la prima volta che il grande stilista crea abiti di nozze per vip. Armani ha recentemente vestito per le loro nozze gli attori Ioan Gruffudd e Alice Evans. E tra i clienti più assidui e famosi che hanno scelto Armani per gli abiti nuziali ci sono pure Katie Holmes e Tom Cruise, Ashley Judd, Russell Crowe e Danielle Spencer, Mira Sorvino e Chris Bakkus.