Covid, la variante rara spaventa la Francia: cosa sappiamo

Isolata a Bordeaux la Voc 20I/484k. "È una mutazione che si sospetta essere molto più trasmissibile”, ha spiegato il direttore di Ars Nouvelle-Aquitaine

Covid, la variante rara spaventa la Francia: cosa sappiamo

Mentre in Europa la campagna vaccinale prosegue a ritmi serrati, sta destando una certa preoccupazione una nuova variante del virus isolata a Bordeaux, cittadina sita nel sud-ovest della Francia. Questa versione del Covid, identificata nel quartiere Bacalan della località francese, è risultata ancora una volta maggiormente contagiosa rispetto al virus originale ma, fortunatamente, sembra essere piuttosto rara.

La sua rapidità di trasmissione ha preoccupato le autorità sanitarie, che si sono immediatamente attivate per cominciare una campagna mirata di screening ed aprire un nuovo centro vaccinale d'ermergenza, nel tentativo di battere il virus sul tempo. Dal prossimo lunedì potranno ricevere il siero anti-Covid tutti gli adulti a partire dai 18 anni.

Maggiore capacità di trasmissione

Questa nuova variante, la Voc 20I/484k, avrebbe già colpito almeno 50 persone. I dati sono stati riferiti dall'Agenzia sanitaria regionale della Nuova Aquitania.

Secondo quanto riferito stamani dal direttore di Ars Nouvelle-Aquitaine Benoît Elleboode ai microfoni di Bfm Tv, la mutazione ha avuto origine dalla variante britannica ed è meno sensibile ai vaccini. "Si sospetta essere molto più trasmissibile, ha spiegato il professore. “Per il momento, ciò non è stato ancora dimostrato, ma la natura della mutazione rilevata lo suggerisce fortemente”. Per eliminare qualsiasi dubbio il Centro nazionale di riferimento per i virus delle infezioni respiratorie (Cnr) di Lione sta effettuando un'analisi dettagliata dell'intero genoma di questa variante: si attendo i risultati.

Già venerdì Patrick Dehail,direttore medico di Ars Nouvelle-Aquitaine, aveva dato l'allarme, parlando di una mutazione rara. La prossima settimana, quando si sarà conclusa la campagna di screening a Bacalan, sapremo quante persone sono state effettivamente contagiate da questa nuova versione del Covid-19.

"Oggi, i 50 contagi provengono da due casi originari, abbiamo due catene di contaminazione", ha spiegato Benoît Elleboode. A causare il focolaio potrebbero essere state le riunioni familiari dell'8 maggio. Dei 50 positivi, nessuno è risultato vaccinato e nessuno ha fortunatamente avuto necessità di recarsi in ospedale. I sintomi sono gli stessi anzi, in alcuni casi i soggetti sono risultati asintomatici, e non c'è ragione di credere che questa variante possa essere più pericolosa delle altre. Ancora una volta, il problema pare essere la resistenza ai vaccini.

Accelerazione sulla campagna vaccinale

Nel tentativo di contrastare la diffusione della mutazione Voc 20I/484k le autorità sanitarie francesi stanno pensando di premere sull'acceleratore e velocizzare la campagna vaccinale.“Aumenteremo le dosi di vaccino nei centri di vaccinazione circostanti, invieremo e consegneremo alle farmacie di quartiere il vaccino Moderna, così che possano vaccinare la popolazione”, ha dichiarato il direttore di Ars Nouvelle-Aquitaine. Si parla di 15mila dosi aggiuntive di vaccino entro le prossime tre settimane. In particolare, i residenti nel quartiere di Bacalan avranno un pass gratuito che consentirà loro di sottoporsi ad una vaccinazione rapida.

Commenti