La Bella Addormentata che dorme da due mesi senza sosta

Una 17enne colombiana è affetta dalla sindrome di Kleine-Levin, un rarissimo disturbo del senno. Come lei, altre quaranta persone in tutto il mondo

La Bella Addormentata che dorme da due mesi senza sosta

Si chiama sindrome di Kleine-Levin, più comunemente detta sindrome della Bella Addormentata, perché chi ne soffre cade in un sonno profondo, lungo e senza soste, proprio come la principessa della fiaba colpita dalla maledizione del sonno eterno. Una 17enne colombiana, affetta da questa patologia – come poche altre persone al mondo: circa una quarantina – ha dormito praticamente per un mese e mezzo, ininterrottamente.

La storia di questa giovane Bella Addormentata è stata raccontata da Livescience: la protagonista si chiama Sharik Toyar e dopo i suoi quarantotto giorni di sonno quasi non riusciva più a riconoscere il volto della madre. Per tutta la durata del suo "letargo", i genitori l'hanno cibata servendosi di un biberon, come fosse una neonata.

Che cos'è la sindrome di Kleine-Levin

Si tratta di un raro disturbo del sonno che fa parte delle cosiddette ipersonnie ricorrenti. La patologia sorgerebbe maggiormente negli individui di sesso maschile durante l'adolescenza per poi risolversi spontaneamente con lo sviluppo e l'aumentare dell’età anagrafica. L'età di insorgenza è situata tra i dieci e i vent'anni e può comparire all’improvviso, o in maniera anche graduale.

I sintomi? Il soggetto accusa una tale sonnolenza da doversi coricare a letto, dove può rimanere a dormir per diverse ore, per non dire giorni. Gli episodi possono infatti perdurare per alcune settimane e la persona che ne soffre, una volta risvegliatasi, può apparire apatica e soffrire di depressione, oltre ad avere comportamenti di tipo maniacale.

Insomma, la sindrome di Kleine-Levin è una patologia neurologica di cui si conosce ancora molto poco, per la quale non ci sono cure; il più delle volte, come detto, si risolve spontaneamente con il tempo, attorno ai trent’anni di età.

Gli altri casi

La teenager colombiana non è sola: come lei altre 40 persone sparse in tutto il mondo. Nei mesi scorsi vi avevamo già parlato di un caso analogo, questa volta in Inghilterra. È la storia di Rhoda Rodriguez Diaz, 21enne di Leicester (Inghilterra) affetta dalla nascita dalla Kleine-Levin syndrome (Kls), che colpisce – in media – una persona su un milione. "Molti mi dicono che sono solo pigra, ma non hanno proprio idea di quanto sia difficile convivere con questa malattia. Sono determinata a evitare che abbia un impatto sulla mia vita, è frustrante ma non posso farci niente", il suo sfogo-denuncia raccontato dal Daily Mail.

Commenti