La Casa Bianca nega documenti sui rapporti tra Flynn e la Russia

Ancora polemiche negli Stati Uniti legate al Russiagate che riguarda l'ex consgliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn

La Casa Bianca nega documenti sui rapporti tra Flynn e la Russia

Ancora polemiche negli Stati Uniti legate al Russiagate che riguarda l'ex consgliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn. La Casa Bianca non ha fornito ai deputati che indagano sui rapporti tra Flynn e la Russia i documenti che riguardano il nulla osta di sicurezza e i pagamenti ricevuti da organizzazioni legate al governo russo e turco.

Le richieste presentate dai deputati sono sei. La Casa Bianca si è però opposta alla richiesta. Flynn fu costretto alle dimissioni solo dopo 24 giorni dalla sua nomina. Flynn ha lasciato la sua carica dopo la notizia dei suoi incontri con l'ambasciatore russo negli Stati Uniti. Nel luglio del 2016 Flynn aveva però negato di aver preso soldi dai russi. Le sue dichiarazioni avevano però portato ad un'ondata di proteste da parte dei deputati democratici. Proteste che sono poi sfociate nella richiesta delle dimissioni. Infine Flynn, sempre nel 2016 aveva anche negato di aver parlato con diplomatici russi riguardo l'elezione di Donald Trump e la revoca delle sanzioni sulla Russia.

Commenti