Francia, commando prende ostaggi al confine con il Belgio

Uomini armati asserragliati in un edificio sparano contro la polizia: ci sarebbero numerosi ostaggi

Francia, commando prende ostaggi al confine con il Belgio

A dieci giorni dagli attentati di Parigi, sale di nuovo la paura in Francia.

Un gruppo di uomini armati si è asserragliato in una villetta e ha preso alcune persone in ostaggio a Roubaix, nel nord del Paese e al confine del Belgio, e aperto il fuoco con armi da guerra contro la polizia. Immediatamente sono arrivate le teste di cuoio francesi, ma la pista del terrorismo sarebbe da escludere.

Secondo i media francesi che citano fonti di polizia, infatti, "non si tratterebbe di un atto terroristico ma di un tentativo di rapina finito male. Sarebbero stati presi in ostaggio infatti "un direttore di banca e i suoi familiari". La notizia è stata poi confermata dall'ufficio del sindaco di Roubaix. Poco dopo la notizia che "non ci sono feriti", come affermano fonti del ministero dell'Interno.

Dopo un paio d'ore d'assedio l'annuncio della prefettura: "Tutti gli ostaggi sono stati messi in sicurezza". Due dei tre sequestratori sono stati invece fermati dal Raid, le unità speciali francesi, mentre l'altro è stato ucciso nel blitz.

Commenti