La lettera di governatori e sindaci alla Germania: "Sugli eurobond comportatevi da grande Paese"

Pubblicata sulla Faz la lettera di Calenda, Sala, Toti, Bonaccini e altri sindaci italiani per chiedere alla Germania di cambiare punto di vista sugli eurobond: "In gioco c'è la sopravvivenza dell'Unione europea"

Una lettera in tedesco pubblicata sul quotidiano di Francoforte, la città sede delle istituzioni finanziarie europee, per chiedere alla Germania di invertire la rotta e dare il via libera all’emissione degli eurobond, lo strumento finanziario invocato da nove Paesi europei e al centro di un braccio di ferro che va avanti da settimane. Sullo sfondo c’è l’emergenza sanitaria e la crisi economica che avanza di pari passo con il virus.

Per questo l’eurodeputato e leader di Azione, Carlo Calenda, assieme ad altri undici amministratori locali di diverse estrazioni politiche chiede al governo tedesco di assumere un atteggiamento di maggiore solidarietà."Dopo trent’anni in cui l’unica cosa rilevante è stata l’economia, oggi la sfida torna ad essere come in passato, politica, culturale e umana", si legge nell’incipit dell'appello apparso sul Frankfurter Allgemeine Zeitung. "La prima sfida – prosegue la lettera - riguarda l’esistenza stessa dell’Unione europea".

"Oggi l’Ue non ha i mezzi per reagire alla crisi in modo unitario, e se non dimostrerà di esistere cesserà di esistere", è l’avvertimento di sindaci e governatori di regione. Quello dell’Emilia, Stefano Bonaccini, e della Liguria, Giovanni Toti, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, quello di Venezia, Luigi Brugnaro, di Genova, Marco Bucci e di Bergamo, una delle città più colpite dal Covid-19, Giorgio Gori, sono tra coloro che hanno aderito all’iniziativa bipartisan.

Lo scopo, spiega Calenda su Twitter, è "parlare ai tedeschi perché ricordino come dovrebbe comportarsi un grande Paese durante un'emergenza". In gioco, sottolineano i politici italiani, c’è la sopravvivenza delle istituzioni europee."Nove Stati europei, tra cui Italia, Francia, Spagna e Belgio hanno proposto l'emissione di eurobond", si legge nell’appello, non per chiedere "la mutualizzazione dei debiti pubblici pregressi", ma per "dotare l'Unione europea di risorse sufficienti per un grande 'rescue plan' europeo, sanitario, economico e sociale".

I rappresentanti italiani puntano il dito contro l’Olanda: "Capeggia un gruppo di Paesi che si oppone a questa strategia e la Germania sembra volerla seguire". L’atteggiamento olandese, accusano i politici di casa nostra, manca di "etica e solidarietà". "Attraverso un regime fiscale 'agevolato’ sta sottraendo da anni risorse fiscali a tutti i Paesi europei – prosegue l’appello - a farne le spese sono i nostri sistemi di welfare e dunque i nostri cittadini più deboli, quelli che oggi sono più colpiti dalla crisi".

E poi c’è l’invito ai tedeschi ad imparare dalla storia del secondo dopoguerra: "Nel 1953 a Londra, 21 Paesi (tra cui Francia, Italia, Spagna e Belgio) consentirono alla Germania di dimezzare il debito e di dilazionare i pagamenti del debito restante, in questo modo, la Germania poté evitare il default". "Di quella decisione dell'Italia siamo ancora oggi convinti e orgogliosi", aggiungono i politici italiani, che ora chiedono agli "amici tedeschi" di usare "la memoria" per "prendere le decisioni giuste".

"Il vostro posto è con i grandi Paesi europei, il vostro posto è con l'Europa delle istituzioni, dei valori di libertà e solidarietà – sottolineano - non al seguito di piccoli egoismi nazionali". "Dimostriamo insieme che l'Europa è più forte di chi la vuole debole", è l’appello finale. Sui social le reazioni sono contrastanti. Molti apprezzano il gesto, ma c’è anche chi critica l’iniziativa. Duro il commento del giornalista Fabrizio Rondolino: "Avete portato anche voi il vostro piccolo contributo alla distruzione dell’Europa, in piena subalternità alla destra, dipingendo la solita Italietta piagnona che vuole i soldi".

Per l’economista Lorenzo Bini Smaghi, invece, il debito dei tedeschi "in gran parte della prima guerra mondiale, e causa di alcuni problemucci a leggere Keynes, non c’entra nulla con la situazione attuale". "In mezzo a una Pandemia noi non chiediamo cancellazioni ma di dotare l’UE di risorse, e viceversa siamo stati disponibili con loro in un momento di difficoltà, Se gli italiani che stanno nel mondo, finiscono per essere sempre sottomessi al mondo, rimarranno solo i Sovranisti", è la replica di Calenda su Twitter.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Mar, 31/03/2020 - 11:52

Non abbassatevi a chiedere l'elemosina a chi da noi ha avuto anche troppo, battetevi per la ITALEXIT !!!!! è l'unica cosa da fare per non avere una germania che fa da dittatore in casa nostra !!!!!

Giorgio5819

Mar, 31/03/2020 - 11:56

Questi non vanno pregati, vanno cancellati. Dimenticare immediatamente TUTTO quello che é tedesco o targato UE. E ricordatelo quando andate a fare la spesa...!

oracolodidelfo

Mar, 31/03/2020 - 12:02

L'UE è morta. Il Coronavirus, per dirla con le parole di Don Abbondio, è stata una gran disgrazia, ma anche una gran scopa.

Ritratto di faman

faman

Mar, 31/03/2020 - 12:04

non so se i tedeschi si "commuoveranno" o sposeranno definitivamente il cinismo dell'Olanda. L'UE sarebbe sull'orlo del dissolvimento. Da europeista sarei veramente dispiaciuto e amareggiato, se non venisse nemmeno fatto un tentativo di riformare profondamente questa UE, che auspico da tempo.

Tommaso_ve

Mar, 31/03/2020 - 12:06

Scusate, non è che per caso i tedeschi di debitucci ne hanno altri nascosti? Io direi benissimo MES, Troika... però: Germania apra i conti delle landerbank e Olanda renda pubblica la pressione fiscale verso le grandi aziende nel suo paese. Poi vediamo.

ElCidCampeador

Mar, 31/03/2020 - 12:10

Inchiostro sprecato... Se la Germania non desidera "adattarsi" alle richieste del resto dell'Europa allora merita di vedere la sua bella costruzione sgretolarsi pezzo per pezzo.

bernardo47

Mar, 31/03/2020 - 12:17

non sono sicuro sia stata mossa azzardata.

timoty martin

Mar, 31/03/2020 - 12:28

Illusisoni, la Germania da sempre pensa ed agisce per i propri interessi. In Europa solo per benefici, non per condividere.

necken

Mar, 31/03/2020 - 12:30

bisognerebbe che che Paesi come l'Olanda ed altri paradisi fiscali in UE restiruissero le imposte che hanno lucrato negli ultimi 20 anni ai danni di altri membri EU a cui le hanno sottratte grazie alle regole UE. Ci vorrebbe un intervento del tribunale di Strasburgo che si occupa di cose minori, ma tralascia la grande questione del fisco, altro che MES

glasnost

Mar, 31/03/2020 - 12:47

@moshe : assolutamente d'accordo con te! ma gli italiani (sopratutto quelli orientati a sinistra, ma non solo) sono gente vile, avversa al coraggio ed incline al pietismo. D'altronde hanno sempre considerato "l'onore" una caratteristica fassista. Guardare gli atteggiamenti di Gentiloni!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 31/03/2020 - 12:53

si è svegliato calenda e la sinistra! quando 8-10 anni fa chiedevamo noi, silvioti, noi bananioti, noi legaioli.... non venivamo presi sul serio eh? :-)

vtrgsgcdg

Mar, 31/03/2020 - 12:58

Non si capisce perchè i governatori e sindaci delle regioni del nord Italia continuano a reggere il moccolo a roma e al sud in questa umiliante questua alle altre nazioni europee. Considerando anche che le regioni del Nord Italia non fanno nemmeno un euro di debito, mentre l'Italia è in questa situazione di questua perenne all'europa a causa degli sprechi di roma e del sud. Tra l'altro ogni giorno che passa di serrata delle aziende del Nord Italia, mentre quelle tedesche continuano a lavorare a pieno ritmo, sono altri debiti in più che roma e il sud poi faranno in mancanza delle tasse del Nord Italia. Quindi doppi sòla per il Nord Italia: aziende chiuse e più tasse da pagare per gli interssi sui debiti di roma e del sud.

GeoGio

Mar, 31/03/2020 - 13:11

ancora vi sfugge capire chi sono i tedeschi.

jenab

Mar, 31/03/2020 - 13:41

si può capire l'intezione, ma non si può approvare questa lettera!! Equivale a chiedere l'elemosina, e questi stanno già godendo perche vuol dire che sono riusciti nel loro intento. Era meglio fare capire che l'italia è pronta ed uscire dall'euro, senza pagare nulla, e per dimostralo bastava buttare fuori dal govero Gualtieri, che è un uomo della commissione europea.

Surfer67

Mar, 31/03/2020 - 13:44

Quando toccherà a loro chiederanno soldi ad italia spagna e grecia. Se non li daremo li prenderanno. Neancora a conoscenza dei loro intenti?

Savoiardo

Mar, 31/03/2020 - 13:45

... e dateci un po' di soldi, cosi' possiamo andare in pensione a 50 anni o meno.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 31/03/2020 - 13:47

ITALEXIT, subito !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Rinascimento33

Mar, 31/03/2020 - 14:20

Ma che strano, non vedo nell'elenco dei sindaci o governatori, alcun esponente della ROSSISSIMA Toscana: già!!! IL Rossi Governatore è troppo impegnato a elargire quattrini ai gay/trans/lesbiche/ecc. piuttosto che occuparsi dei cittadini veri, quelli che se non li ammazza il COVID19 li AMMAZZERA' la FAME!!!!! Bravo sig Rossi!!! W l'Italia e gli Italiani!!!

lavieenrose

Mar, 31/03/2020 - 14:21

Per quel tanto che conosco i tedeschi mossa completamente sbagliata: otterrà l'effetto opposto di quello sperato.

Antonio Chichierchia

Mar, 31/03/2020 - 14:23

La Germania non voleva farci entrare in Europa a causa del nostro debito pubblico troppo alto e così Ciampi si inventò la rottamazione delle auto per alzare velocemente il PIL interno e ci mise anche una tassetta per l’Europa che non guasta mai. Da galantuomo qual era però una parte ce la restituì. In questa maniera centrammo l’obiettivo del rapporto debito/PIL e godemmo del dimezzamento del debito, delle spese dello Stato, dei mutui a interessi bassissimi. Avevamo "solo" 1.500 miliardi di euro di debito. Oggi abbiamo quasi raddoppiato il debito pubblico e nessuno ci vorrebbe prestare altri soldi. Il lupo perde il PIL, ma non il vizio .. di vivere al di sopra delle sue possibilità. Senza dubbio la colpa è della Germania !

Calmapiatta

Mar, 31/03/2020 - 14:34

Non puoi comportarti da grande, se non sei un grande. La politica che la Germania ha caparbiamente perseguito dal 2008 a oggi, è una politica di piccolo cabotaggio, il cui scopo è fa pagare ad altri i propri debiti, imponendo, inoltre, un rigore nei conti che fa a cazzotti con la necessità di crescita e stimolo all'economia di ogni paese. C'è un motivo per cui la Gran Bretagna è uscita dalla UE.

GINO_59

Mar, 31/03/2020 - 14:35

Un grande statista avrebbe lavorato notte e giorno per avere un piano di uscita da questa barbarie che è diventata l'Europa. E lo avrebbe tenuto segreto. Allo scadere delle nostre richieste avrebbe fatto parlare la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana: ITALIA FUORI DALL'EURO E Dall'europa con decorrenza immediata.

Libero 38

Mar, 31/03/2020 - 14:51

Le due nazioni inaffidabili in europa sono la francia e la germania.Non credo che italiani hanno dimenticato quando la triade merkel-sarkozy-napolitano orchestrarono la caduta del governo Berlusconi per poi consegnare il governo al lupo monti.

Savoiardo

Mar, 31/03/2020 - 14:58

Sig Ginoe c. : fuori dall'€, per fare svulutazioni a raffica.!!! Pazzesco

Ritratto di faman

faman

Mar, 31/03/2020 - 15:15

GINO_59-Mar, 31/03/2020 - 14:35: sbaglio o sta parlando di Salvini?

Ritratto di faman

faman

Mar, 31/03/2020 - 15:17

GINO_59-Mar, 31/03/2020 - 14:35: vedo che lei auspica miseria immediata per tutti.

GINO_59

Mar, 31/03/2020 - 15:18

Sig. Savoiardi, capisco ciò che Lei dice, ma meglio più poveri che schiavi. La saluto.

silvano45

Mar, 31/03/2020 - 15:28

Nulla è cambiato lo scopo è sempre lo stesso a grande Germania e se a farne le spese sono 6 milioni o 60 milioni non cambia nulla.Mi domando solo perchè tutte le regole non vengono rispettate da tutti e se è normale che Olanda sia diventato con il Lussemburgo un paradiso fiscale e se la Germania debba avere da anni surplus finanziario.Per far accettare tutto questo è bastato regalare a quattro incapaci politici de PD ruoli marginali in commissione trattandoli poi come servi sciocchi...Mogherini docet.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 31/03/2020 - 15:28

L'ITALEXIT è un errore madornale. Ricordiamoci che chi se ne va ha SEMPRE TORTO. Invece di andarcene, possiamo metterci d'accordo con altri per tentare di buttar fuori Olanda, Germania e altri, indegni di far parte dell'Unione. Sono otto o nove i paesi che vogliono i bond e sono solo tre o quattro a decidere? Ma scherziamo?

GINO_59

Mar, 31/03/2020 - 15:37

Egr. Sig. faman. Non auspico miseria, mi auguro uscita da questa prigionia. Non ho tessere di partito, il mio è un invito rivolto a tutti coloro che si trovano nel posto idoneo per decidere. Cordialmente saluto. Speriamo il meglio per questa Italia.

ulio1974

Mar, 31/03/2020 - 15:39

GINO_59 15:18: quando si è schiavi si è anche poveri.

g.barnes

Mar, 31/03/2020 - 15:44

RIDICOLI ... questi stimati dipendenti statali hanno sbagliato destinatario, dovevano inviarla al Presidente Mattarella e al figliol prodigo Conte. La Germania fa solamente i propri interessi senza se e senza ma assieme agli altri paesi nordici. E' l'Italia che non esiste, è il nulla e questo branco di venduti (Gualtieri,Zanda & C.) iniziassero a fare gli interessi nazionali e non a svendere le nostre migliori industrie (vedi privatizzazioni targate sx). VERGOGNATEVI.

ulio1974

Mar, 31/03/2020 - 15:52

Concordo con GeoGio 13:11 e lavieenrose 14:21. I tedeschi non si lasciano commuovere, per fargli cambiare idea ci vogliono fatti ed argomenti non lettere che richiamano a fatti di molti decenni fa. Facciamoci dare soldi dalla Cina e Putin, vediamo poi chi se la fa addosso. Ed abbassiamo le tasse per le multinazionali, richiamandole da noi (FCA in primis), facciamo campagne pro Made in Italy, infischiamocene delle regole europee. Facciamo debito contro il loro volere, cosa succede? Ci mandano i carriarmati??

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 31/03/2020 - 16:09

Scusate,state andando a chiedere diritti con un mazzo di fiori! Dovete battere i pugni sul tavolo e trattare energicamente. Paesi come l'Olanda e la Germania vanno isolati altro che dettare le regole,quando paesi quali il nostro contribuiscono annualmente a mantenere i loro servizi.

nerinaneri

Mar, 31/03/2020 - 16:18

ulio1974: esatto, facciamo debito...ci penseranno poi i tuoi nipoti...siete incredibili: pensionati che vogliono ipotecare il futuro dei nipoti...

glasnost

Mar, 31/03/2020 - 16:26

@g.barnes : la sx ha sempre svenduto l' Italia e le sue imprese ai potentati, italiani o no. Per natura i sinistri ignorano cosa sia l'onore (la doppiezza togliattiana la ricorda?) e si inchinano ai potenti che poi lasciano cadere qualcosina per il partito. E' la loro natura!

amicomuffo

Mar, 31/03/2020 - 16:31

sono troppo ottusi per ascoltarvi, sono sordi alle vostre richieste. Pensano solo al Dio denaro!

ulio1974

Mar, 31/03/2020 - 16:43

nerinaneri 16:18: intanto non ho nipoti, ma solo figli. secondo, mettiamola così: una famiglia ha dei figli - visto che hai richiamato ai legami parentali: uno ha una malattia grave, un'altro vuole studiare per avere un futuro migliore ( e magari, aiutare la propria famiglia in futuro), il tetto di casa è rotto e piove dentro, l'unico mezzo per andare al lavoro è l'auto ed è rotta. tu, da padre di famiglia, cosa faresti?? lasceresti morire il figlio malato per non indebitarti?? non faresti studiare tuo figlio per non indebitarti?? non ripareresti il tetto per non indebitarti?? non faresti riparare l'auto per non indebitarti??

MammaCeccoMiTocca

Mar, 31/03/2020 - 16:57

Ma lasciate perdere!!! Parole al vento !!! Abbandoniamo l'europa perché non è la nostra europa. Faremo dei sacrifici per risalire la china ma ne varrà la pena perché anche se l'Europa si comporterà da grande paese ci farà solo credito che per noi sarà solo debito da restituire con equivalenti sacrifici e quindi tagli su tagli, su lavoro, su pensioni, su pubblico impiego, su investimenti. Non sarebbe meglio farla finita subito e rimboccarci le maniche da soli?

ulio1974

Mar, 31/03/2020 - 17:03

aggiuno: cosa succede se l'italia non paga più la propria quota ma la trattiene "per far fronte a gravi problemi interni"? in fin dei conti sono soldi suoi.

nerinaneri

Mar, 31/03/2020 - 17:07

ulio1974: tu sai che i debiti vanno onorati? se sei pieno di debiti e hai un figlio malato, cosa ti dice il direttore della banca? e sei pieno di debiti e hai il tetto da riparare, cosa ti dice il direttore della banca? e l'auto rotta ma sei pieno di debiti? ti appelleresti alla sua solidarietà?...

ulio1974

Mar, 31/03/2020 - 17:11

jenab 13:41. concordo. ma anche senza uscire dall'UE, basta non pagare la propria quota - e spenderla per far fronte ai gravi problemi interni. Agli altri poi, casomai, il coraggio di sbatterci fuori, sempre che ne abbiano.

bernardo47

Mar, 31/03/2020 - 17:12

uscire da europa, con 2500 miliardi di debito, significherebbe con la liretta, un debito di 2500 moltiplicato 1936,27.....che nessuno piu' in lire, comprerebbe ovviamente e quindi vorrebbe dire il fallimento di italia immediato e una abbattimento del potere di acquisto attuale di stipendi,salari e pensioni del 50% e ben oltre......prima di scrivere scemenze da comunisti padani, conviene rifletterci. Stare in UE con dignita', sicuramente, ma stare in UE per cambiarla dal dentro, semmai.

vocepopolare

Mar, 31/03/2020 - 17:15

tralasciando nelle considerazioni l'olanda ,nulla nel panorama europeo se non per la liberalizzazione di droghe o per le vetrine del distretto a luci rosse, bisognava ricordare alla germania ben altro."vuoi affossare l'italia ed i paesi mediterranei? bene , allora comincia a fare i conti di quanti miliardi perderesti . A chi venderai il milione di mezzi di trasporto(auto, furgoni, autocarri) che oggi compra l'italia? a chi venderai altra gran parte del tuo prodotto industriale, chimico, manufatturiero ? a chi venderai i tuoi prodotti assicurativi? pensi solo che acquisteresti l'italia a prezzi stracciati? illusa ! l'italia insieme ai partners mediterranei sfascerebbe questo verminaio europa una volta per tutte.

Luigi Farinelli

Mar, 31/03/2020 - 17:20

L'Ue è già sulla via del dissolvimento. E per colpa della Germania, che decida o no di cambiare registro. La Germania pensi alle sue banche disastrate che dovrà sostenere con denaro pubblico, anche se la Merkel è maestra a barare sui conti come a dare compitini a casa per i "discoli" mediterranei, nascondendo, sotto la narrazione roboante del debito pubblico italiano, l'elevatissimo debito privato che l'accomuna agli altri maestrini del Nord con la puzza al naso e i soliti vincoli demenziali imposti senza precise analisi economiche e matematiche (come sia nato il 3% deficit/PIL è da barzelletta!!) ma divenuti l'11mo comandamento Ue. Pure se la Germania "concederà" (bontà sua) un'azione da stato d'emergenza senza MES e Troike, l'Ue è ormai totalmente screditata.

sbrigati

Mar, 31/03/2020 - 17:22

I teteschi di germania non vogliano neanche che la Russia invii aiuti in Italia, figuriamoci se accolgono le suppliche dei sindaci . Hanno addentato l'osso e non lo vogliono mollare.

nerinaneri

Mar, 31/03/2020 - 17:24

bernardo47:2500 miliardi di debito, 1/3 detenuto da stati ue...

sbrigati

Mar, 31/03/2020 - 17:26

@ Antonio Chichierchia. Dimentica solo un piccolo particolare, NESSUNO chiese il agli Italiani se volevano adottare l'euro come moneta. Ci fu IMPOSTO raccontando un mucchio di frottole e tassandoci ben bene.

nerinaneri

Mar, 31/03/2020 - 17:29

vocepopolare: esatto! acquisteresti l'italia a prezzi stracciati, forse lo farebbe pure l'austria...

vocepopolare

Mar, 31/03/2020 - 17:46

non abbiamo mai avuto possibilità di scelta:euro si,euro no, i compagni nella costituzione si sono ben visti da inserire il referendum consultivo, vero strumento di democrazia, e quante altre cose mancano nella nostra costituzione promulgata il 1/1/48. Il motivo? sicuramente i compagni ottimisti sull'esito dell'elezioni del 18/4/48 si stavano preparando a governare il paese e non volevano intralci di sorta. Non ci resta ricordare l'ingresso nell'euro con qualche faccia d'ebete che si diceva contento per non dovere più fare cambio all'estero!

vocepopolare

Mar, 31/03/2020 - 17:57

lettera a macron ,prima che alla germania. Hai visto, macron, a cosa è valso il tete a tete con la merkel? pensavi che mettendoti sotto la sua protezione, avresti dominato anche tu quello schifo di europa fatta da mezze figure ed accattoni? pensavi che condurre la richiesta degli eurobond ,avresti avuto la tua parte di successo? illuso ! la germania tira diritto per i fatti suoi, l'euro è una sua moneta,espressione della sua forza economica/finanziaria , e non consente ad alcuno di minacciare la sua stabilità.Ti consigliamo di considerare quanto sia più importante l'amicizia e la fratellanza dei popoli mediterranei così vicini alla francia per tradizioni, cultura e mentalità.

oracolodidelfo

Mar, 31/03/2020 - 18:26

nerinaneri 16,18 - illustrissima, per ora mi pare che siano stati i nipoti al Governo ad ipotecare ed a stroncare la vita dei nonni, con i loro colpevoli, scellerati provvedimenti!

Antonio Chichierchia

Mer, 01/04/2020 - 12:15

@sbrigati ,Caro "Sbrigati", L'Euro non fu un disegno criminale per torturare gli Italiani, ma doveva servire per riparametrare i debiti degli stati sovrani. Mi dica se sbaglio: Il debito si dimezzò (rispetto alle entrate che si adeguarono SUBITO), gli stipendi pubblici e le pensioni si dimezzarono. L’Edilizia esplose. Si poteva investire in opere pubbliche gigantesche, in logistica, in trasporti urbani, in adeguamento tecnologico (la banda larga però dava fastidio al Governo … perchè gli italiani la sera dovevano stare davanti alla TV a vedere gli spot pubblicitari).Insomma: si poteva creare lavoro qualificato..niente di tutto questo è successo anche se bisognava essere veloci perché era evidente che dopo un po' tutti dipendenti a reddito fisso sarebbero entrati in fibrillazione. La Germania lo ha fatto. Noi abbiamo quasi raddoppiato il debito. La Penisola Cicala ha pensato bene che gli altri Stati avrebbero pagato per noi. Sembrerebbe invece che se ne siano accorti….

sbrigati

Mer, 01/04/2020 - 16:21

@ Antonio Chichierchia. MI dispiace deluderla, ma quelle da lei citate erano solo ipotesi di crescita, sul fatto che il debito si dimezzò, mi permetto di contraddirla, scese sicuramente, questo si, ma solo perché ci tassarono sonoramente facendo credere favole ( prodi dixit), ma mai fu chiesto agli Italiani se volessero un accordo esclusivamente sulla moneta, senza toccare le vere questioni che avrebbero potuto far nascere una Europa senza figli e figliastri.