L'islamica alla giornalista: "Spero che i musulmani ti stuprino"

Bahar Mustafa a Pamela Geller: "Meriti di essere violentata in ogni buco da orde di musulmani, schiaffeggiata e soffocata, mentre ti sputano in bocca e ti pisciano in faccia"

L'islamica alla giornalista: "Spero che i musulmani ti stuprino"

Mentre non si placano le polemiche su Fatima Salvi - la convertita all'islam italiana che ha detto "La donna italiana non dico si voglia fare violentare, ma esce con minigonne e tacchi a spillo per far vedere cosa? Per essere sensuale? Sinceramente sembra quasi un invito" - ecco che arriva un'altra provocazione da parte di una islamica. Stiamo parlando di Bahar Mustafa, una ragazza islamica che si occupa di Pari opportunità tra le minoranze etniche nel sindacato studentesco dell'università Goldsmiths a Londra.

In passato Mustafa aveva già lanciato l'hasthag #killallwhitemen, il cui significato appare abbastanza chiaro a tutti: uccidete tutti gli uomini bianchi.

Ieri, però, giorno in cui si celebrava la lotta alla violenza contro le donne, Mustafa ne ha combinata un'altra, prendendosela con una commentatrice telefonica e avversaria dell'islam, Pamela Geller.

Come riporta Libero, "Mustafa ha inviato alla Geller una mail infarcita di insulti: 'Meriti di essere violentata in ogni buco da orde di musulmani, schiaffeggiata e soffocata, mentre ti sputano in bocca e ti pisciano in faccia'. La Geller si è detta ormai abituata a ricevere minacce del genere, 'certo che', ha precisato, 'ricevere questo messaggio da una che una donna che dovrebbe rappresentare le diversità è stato scioccante'".

Commenti