"Non fate prigionieri". La Russia contro i terroristi

Il Capo della Repubblica d'Inguscezia: "Eliminare la moratoria sulla pena di morte per i terroristi"

"Non fate prigionieri". La Russia contro i terroristi

Eliminare ogni terrorista che si trova sul suolo russo. È questa la richiesta fatta da Yunus-Bek Yevkurov, capo della Repubblica d'Inguscezia, in un dibattito pubblico davanti ai giornalisti: "I Parlamentari della Camera Alta hanno proposto di annullare la moratoria sulla pena di morte per i terroristi. Penso che dovremmo farlo una volta diamo ai servizi speciali il diritto di cercare e neutralizzare i terroristi che minacciano la vita e la sicurezza dei nostri cittadini, le proprietà e le infrastrutture del nostro Paese. Tutti i terroristi devono rientrare sotto il dominio del 'non prendere prigionieri'".

Come riporta Russia Today, il commento di Yevkurov segue la proposta del vice presidente del Consiglio della Federazione della Russia, Frants Klintsevich, che ha chiesto ai senatori di riportare la pena di morte in Russia a causa della crescente minaccia del terrorismo.

Commenti