Mondo

Nuove accuse contro Kavanaugh: "Entrò ubriaco nel dormitorio e..."

Brett Kavanaugh è accusato da Deborah Ramirez di averla aggredita sessualmente ai tempi del college. La donna, come rivelato dal New Yorker, ha riportato particolari scabrosi della vicenda

Nuove accuse contro Kavanaugh: "Entrò ubriaco nel dormitorio e..."

Per il presidente Donald Trump c'è un nuovo problema: Brett Kavanaugh, il giudice scelto dalla Casa Bianca per la Corte Suprema, è accusato di molestie da una seconda donna. Secondo l'entourage di Trump si tratta di accuse coordinate dai democratici che lo stesso Kavanaugh vuole smentire in Senato. Ma la grana ora rischia di pesare (e tanto) sulla presidenza Usa.

A dare notizia dell'esistenza di una nuova accusatrice è stato il New Yorker. Secondo la rivista americana, i democratici starebbero indagando sulle accuse di tale Deborah Ramirez che dice di essere stata assalita dal giudice ai tempi dell'università, a Yale, nell'anno accademico 1983-1984. La donna racconta che il giudice entrò ubriaco nel dormitorio e la costrinse a toccarlo nelle parti intime.

"Brett stava ridendo. Posso ancora vedere il suo viso e le sue anche farsi avanti" ha rivelato la donna al giornale statunitense. Poi un altro studente è entrato nel dormitorio urlando: "Brett Kavanaugh ha messo il suo pene sul viso di Debbie". Parole gravi, innanzitutto perché il giudice all'epoca dei fatti di cui viene accusato, era maggiorenne. Poi perché si vanno ad aggiungere alle accuse di Christine Ford, che l'ha accusato di averlo aggredito sessualmente al liceo.

Il giudice ha già negato qualsiasi tipo di accusa. "È una calunnia.

Non vedo l'ora di testimoniare giovedì e di difendere il mio buon nome" ha detto Kavanaugh parlando dell'audizione in Senato che si terrà con la presenza di Christine Ford. Ma intanto, per Trump, si preparano giorni molto difficili.

Commenti