Paesi Bassi, un furgone lanciato contro giornale: colpito il De Telegraaf

L'attacco alle 4 del mattino. Si pensa ad un gesto intenzionale. Sdegno del governo. I giornalisti: "Non ci intimidiranno"

Paesi Bassi, un furgone lanciato contro giornale: colpito il De Telegraaf

La sede del quotidiano olandese De Telegraaf, ad Amsterdam, è stata attaccata oggi alle 4 del mattino con un furgone lanciato a tutta velocità contro la vetrata della redazione. Il furgone ha preso fuoco ma per fortuna nell'attacco non si sono registrati feriti.

Fonti di polizia rivelano che la traiettoria percorsa dal furgone non può che indicare un attacco intenzionale, escludendo così l'eventualità che si tratti di un incidente.

Ancora ignoti l'autore - l'uomo alla guida del mezzo usato come ariete è fuggito dileguandosi a bordo di un'Audi scura - e le motivazioni del gesto. Nei giorni scorsi un altro edificio sede di alcune riviste olandesi era stato investito dall'esplosione di un razzo anticarro, sempre nella medesima zona di Amsterdam. Per questo episodio è stato arrestato un 41enne membro di una gang di motociclisti.

Durissime le reazioni della stampa e della politica olandesi. Il direttore del Telegraaf, Paul Jansen, ha dichiarato che la redazione "non si farà intimidire", mentre il premier dei Paesi Bassi Mark Rutte ha condannato l'episodio parlando di "uno schiaffo in faccia alla libertà di stampa e alla democrazia olandesi".

La polizia di Amsterdam è ancora attualmente alla ricerca dell'attentatore.