L'azienda sbaglia lo spot e perde 900 milioni di dollari

L’azienda statunitense di fitness ha dovuto fare i conti con il giudizio degli internauti che sono stati implacabili. I titoli in Borsa sono crollati

L'azienda sbaglia lo spot e perde 900 milioni di dollari

Brutta sorpresa per Peloton, una delle aziende leader statunitensi per il fitness che, a causa di uno spot della durata di soli 30 secondi, ha visto crollare i suoi titoli in Borsa. Con una perdita di ben 900 milioni di dollari. E si, perché nell’era di internet, se sbagli un video, il popolo degli internauti ti massacra, mandandoti a schiantare sul muro del web. La botta per Peloton è stata bella forte. Preoccupato anche l’attore che impersona l’amorevole marito che vuole vedere la sua dolce metà in forma. Anche la sua popolarità potrebbe subire ripercussioni per il futuro.

Cosa si vede nello spot di Peloton

Ma spieghiamo esattamente cosa avviene nel video messo alla gogna. Si vede una bella casa americana, fuori dalla finestra si intravede la neve, probabilmente è il giorno di Natale. Mamma e bambina raggiungono il salone mano nella mano. E lì, ad aspettare la donna, un bel regalo tutto per lei. Non il solito cofanetto con all’interno un anello, né l’ultimo modello di smartphone, e neanche un viaggio in una località esclusiva. Nulla di tutto ciò. In mezzo alla stanza una bella cyclette. Qui già l’espressione della fortunata inizia a cambiare, dalla sorpresa passa in un brevissimo lasso di tempo al terrore.

La cyclette diventa un'ossessione

Da quel momento si vede come ogni attimo della giornata sia rivolto al pensiero di usare quell’attrezzo ginnico. La madre di famiglia arriva anche a svegliarsi la mattina alle sei e, sbarrando gli occhi, con uno sguardo tra il disperato e il rassegnato, pensa che è ora di allenarsi sulla cyclette. Entra in casa e, ancora vestita, si registra con smartphone alla mano per far vedere al consorte che corre ad allenarsi. Intanto passano le stagioni, come si nota dalla finestra sullo sfondo. Una dopo l'altra, fino a tornare all'inverno. Un anno di fatica e sacrifici per la poveretta. Come se non bastasse, lo spot si chiude con marito e moglie seduti sul divano che guardano il video delle sue fatiche da quando l’attrezzo malefico è entrato nella sua casa e soprattutto nella sua vita. Anche qui le espressioni dei due attori non sono proprio state azzeccate: il marito tutto tronfio si guarda lo schermo del televisore compiaciuto, la moglie invece ha uno sguardo preoccupato, teso, e infelice. In ultimo però, senza mostrare un volto contento, si rivolge alla sua dolce metà con un timido “grazie”. Fino a quel momento mai pronunciato.

L'accusa di sessismo

Gli internauti si sono quindi scatenati parlando di mentalità sessista, di obbligo della partner di compiacere il proprio uomo facendo sacrifici imposti e cercando di essere perfetta per soddisfarlo. Peloton ha dovuto scusarsi pubblicamente: “Il nostro obiettivo era quello di esaltare la vita sana, ma il messaggio non è risultato chiaro”. Evidentemente no. E lo si capisce dal fatto che i titoli in borsa sono crollati e che l’azienda ha perso 900 milioni di dollari. Preoccupato anche Sean Hunter, l’attore che interpreta il marito sadico della pubblicità, che teme ripercussioni sul suo lavoro futuro. “Mi chiedo che ricaduta avrà tutto questo sulla mia carriera” ha postato su Instagram.

Commenti