"Devi prendere posto e salutare...". Lo strano promemoria di Joe Biden che imbarazza il presidente

Gaffe del presidente Usa, che mostra alle telecamere un promemoria con elementari indicazioni da seguire. "Entra e prendi il tuo posto...". Avversari all'attacco: "La sua mente è andata, deve dimettersi"

"Devi prendere posto e salutare...". Lo strano promemoria di Joe Biden che imbarazza il presidente

Un promemoria con istruzioni dettagliate, da seguire passo dopo passo. Una scaletta per ricordare all'uomo più potente degli Stati Uniti cosa fare e cosa dire. Quando sedersi e quando alzarsi. Ha suscitato curiosità e stupore il bigliettino che, nelle scorse ore, il presidente Usa Joe Biden ha esibito accidentalmente verso le telecamere. Durante l'incontro con i manager del settore dell'energia eolica tenuto ieri alla Casa Bianca, il successore di Donald Trump ha svelato agli operatori tv - senza nemmeno accorgersene - un foglietto sul quale era annotato un memorandum in otto punti con le mosse da compiere in quell'occasione.

"Lei entra nella Stanza Roosvelt e saluta i partecipanti", recitava la prima istruzione riportata sul bigliettino presidenziale. Un'indicazione scritta a mano e seguita da altre note altrettanto precise. "Lei prende il suo posto", e ancora: "La stampa entra e lei rilascia brevi commenti (2 minuti)". Gli ultimi punti ricordavano infine a Biden: "Lei ringrazia i partecipanti e se ne va". Mentre conversava con i suoi ospiti, il capo della Casa Bianca ha inavvertitamente alzato quel promemoria a favore delle telecamere, che ne hanno catturato il contenuto.

Non è certo la prima volta che Biden viene sopreso alle prese con in mano un "cheat sheet", ovvero un foglietto che riporta un insieme conciso di note. A marzo, dopo alcune dichiarazioni poco diplomatiche sulla Russia, il leader democratico si era presentato a una conferenza stampa con un bigliettino che riportava alcune risposte già pronte da dare alla stampa. In quel caso, però, in molti avevano pensato a un semplice aiutino al presidente da parte dei suoi addetti alla comunicazione. Stavolta, invece, quell'insieme di indicazioni così precise ed elementari ha suscitato maggior scalpore.

Il promemoria presidenziale, rimbalzato sui social, ha fatto scatenare i detrattori del 79enne politico statunitense, del quale alcuni hanno messo in dubbio la salute mentale. "Non è normale dover dire a un uomo adulto: 'Lei prende il suo posto...'", ha commentato in un tweet Jenna Ellis, avvocata e parte del team legale di Donald Trump. Ancora più duro il giornalista conservatore Benny Johnson, che sui social ha attaccato: "La prossima volta che qualcuno proverà a dirti che Joe Biden non è un paziente di una casa di cura geriatrica intrappolato alla Casa Bianca, mostragli questo", in riferimento al discusso memorandum. Duro anche il candidato repubblicano Ronny Jackson: "La sua mente è andata. Biden deve dimettersi immediatamente. Non possiamo permetterci di averlo al comando per un altro secondo!"

Le condizioni di salute di Biden già avevano destato perplessità nei giorni scorsi, quando il presidente Usa era caduto dalla bicicletta mentre stava fermandosi davanti a un gruppo di suoi sostenitori.

Commenti