Vaccino, spunta la terza dose? ​Ecco perché serve un "rinforzo"

Secondo fonti del governo britannico sarebbe forse necessaria una terza dose. Le varianti sembrano infatti essere più resistenti

Potrebbero non bastare due dosi di vaccino, almeno per contrastare le varianti. Ad avanzare la possibilità che sia necessaria una terza dose per combattere la diffusione delle varianti, sono fonti del governo britannico. Queste, e in particolare quella sudafricana, sarebbero infatti maggiormente resistenti e quindi due dosi di vaccino potrebbero non bastare a debellarle.

Dubbbi sull'efficacia del vaccino contro le varianti

I dirigenti dell’Nhs, il sistema sanitario britannico, hanno espresso la loro fiducia riguardo al fatto che il prossimo anno il governo possa prevedere una “vaccinazione congiunta” anti-influenza e anti-Covid, con la nuova vaccinazione Covid (la terza del 2021) che sarebbe in modo specifico contro le varianti che creano maggiore preoccupazione. Secondo il governo, in autunno potrebbe essere quindi necessario un rinforzo della copertura vaccinale, e probabilmente “una successiva vaccinazione annuale”.

Intanto però era già stato sollevato qual che dubbio, almeno per quanto riguarda l’efficacia del vaccino AstraZeneca contro la variante sudafricana del nuovo coronavirus. Tali dubbi erano stati sollevati da uno studio anticipato sabato scorso dal Financial Times, che hanno portato le autorità di Pretoria a sospendere l'inoculazione del siero. Uno stop temporaneo, fino a quando non vi saranno maggiori sicurezze. La sospensione del vaccino da parte del ministero della Salute del Paese africano ha indotto l’Organizzazione mondiale della sanità a convocare un gruppo indipendente per valutare i dubbi sull’efficacia del vaccino AstraZeneca contro la variante sudafricana.

Un grave problema per il Sudafrica che è il Paese maggiormente colpito del continente con oltre 1 milione 476,135 contagi e 46.290 morti.

La tecnologia può aiutare

Da sottolineare che la variante africana rappresenta circa il 90% dei nuovi casi riscontrati. Una ridotta efficacia del vaccino AstraZeneca sarebbe una pessima notizia anche per gli altri Paesi del continente, e non solo per la maggiore possibilità di assistere alla diffusione della mutazione sudafricana. Tra l’altro, questo farmaco sarebbe anche quello su cui puntano maggiormente tutti i Paesi in via di sviluppo, perché ne stanno venendo prodotte miliardi di dosi non a scopo di lucro da destinare proprio ai Paesi del terzo mondo. Ma il siero AstraZeneca non sarebbe l'unico a essersi rivelato meno efficace nei confronti della variante sudafricana. La stessa criticità sarebbe infatti emersa dai test sui vaccini prodotti da Moderna, Pfizer-BioNTechm, Johnson&Johnson e Novavax, dove però la variante inglese non sembra mostrare una resistenza particolare ai vaccini.

Adesso a mettere in dubbio l’efficacia dei vaccini anti-Covid è anche il Regno Unito che starebbe pensando a una terza dose per contrastare le varianti più resistenti. Da Oxford hanno comunque già fatto sapere che, grazie alla tecnologia, è possibile correggere il tiro. All’AdnKronos Salute, Walter Ricciardi, consulente del ministro Roberto Speranza e docente di Igiene all'università Cattolica, ha spiegato che comunque le tecnologie di produzione dei vaccini di oggi ci consentano di attuare i necessari aggiustamenti per renderli efficaci anche sulle varianti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

necken

Lun, 08/02/2021 - 13:48

visto il numero dei morti in GB sarà necessario vaccinare a oltranza, prima però precisare con quale vaccino

Una-mattina-mi-...

Lun, 08/02/2021 - 14:11

E SE PRIMA BASTAVANO DUE DOSI PER BALLARE L'HULLYGULLY, ADESSO SERVONO TRE DOSI PER BALLARE L'HULLYGULLY... BENVENUTI NEL BRACCOBALDO-COVID-SHOW

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 08/02/2021 - 15:19

....La "dittatura sanitaria" ha fatto i gattini ciechi,...tre,...no forse 4,...poi arriverà un'altro "covid",...e via di questo passo,sempre affranti dalla PAURA,dal TERRORE...distrutto l'essenza della natura Umana,ovvero la "socialità tribale",..continuamente massacrate,per una vita con mascherine,disinfettanti,vita "virtuale",...seduti comodamente su un divano,ad aspettare....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 08/02/2021 - 15:40

Poi una quarta, una quinta. Non finisce più manco l'evoluzione?

alberto_his

Lun, 08/02/2021 - 15:54

Evidente che non sanno che pesci pigliare. Sperimentazione selvaggia...

stefano.f

Lun, 08/02/2021 - 16:25

NON SANNO PIU COSA RACCONTATE PER TIRARLA AVANTI MA ANCORA PEGGIO NON SANNO COME USCIRNE.

agosvac

Lun, 08/02/2021 - 16:38

Ma che strano! Più aumentano le dosi ed i vaccini più aumentano i contagi. E se, invece, l'aumento dei contagi, anche senza vaccini, fosse necessaria per fare estinguere questo virus? Tra l'altro nessuno dice se l'aumento dei contagiati causa anche un aumento delle morti. Calcolando i morti in base alla popolazione totale, la mortalità del virus resta lo 0,12% come in Italia e nelle altre nazioni europee. A livello mondiale è sempre intorno allo 0,03%.

Fjr

Lun, 08/02/2021 - 17:09

Sta a vedere che quando i tedeschi hanno sparato un’intero flacone a un solo vaccinando,forse avevano ragione

baio57

Lun, 08/02/2021 - 17:17

@ zagovian Nel nuovo regime terapeutico, l'emergenza diviene normalità e le masse ormai in preda ad un lock down cognitivo, attendono mascherate l'arrivo di nuovi elisir dell'immortalità ...Intanto l'industria Big Pharma fa utili di decine di miliardi di dollari ,ed in parte pure la "filiera" di contorno ,con tamponi , mascherine e prodotti vari per l'igiene,stranamente tutti pubblicizzati come "antivirus" o "immuni da virus" , nomignoli di questi tempi molto in voga così da lobotomizzare ulteriormente le pecore mascherate ...A proposito di mascherine hai per caso visto qualche servizio-giornalistico sulla MEGA COMMESSA governativa ad FCA ? VENTISETTEMILIONI al giorno negli stabilimenti già convertiti a Torino ed in Campania ....fra poco le renderanno obbligatorie pure a letto di notte .

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 08/02/2021 - 17:55

baio57 1/.17...senza dubbio!La "nuova normalità" prevede anche questo....recentemente ho riletto dei passi di "1984"....ci stiamo avviando in pieno...questa è la mia sensazione....

baio57

Lun, 08/02/2021 - 18:10

@ zagovian Sssssss....a bassa voce ,altrimenti arrivano i sinistrati che ci parlano di scie chimiche, terrepiatte, complottismi e negazionismi.

Jon

Lun, 08/02/2021 - 18:17

@agosvac.. piu' esattamente in Italia siamo al 0,00151 % e nel mondo al 0,00029 %..!! Ammesso che tutti i decessi dichiarati siano per Covid, ma sappiamo che NON E' COSI'!!

Jon

Lun, 08/02/2021 - 19:41

Dalle e-mail tra il sottosegretario di Stato al ministero dell’Interno, Markus Kerber chiede ai ricercatori di sviluppare un modello di TERRORE che giustificasse “misure preventive e repressive”. Gli scienziati in quattro giorni lo hanno preparato e poi distribuito al pubblico. Per creare terrore questo scenario parlava di un milione di morti, in Germania..Da " Die Welt".