Mondo

Russiagate, ora il procuratore vuole ascoltare Steve Bannon

obert Mueller, il procuratore che sta seguendo le indagini sul Russiagate, ha mandato un avviso di comparizione all'ex braccio destro di Donald Trump, Steve Bannon.

Russiagate, ora il procuratore vuole ascoltare Steve Bannon

Robert Mueller, il procuratore che sta seguendo le indagini sul Russiagate, ha mandato un avviso di comparizione all'ex braccio destro di Donald Trump, Steve Bannon. Secondo quanto rivelato dal New York Times è la prima volta che il procuratore di fatto chiede di sentire un uomo del cerchio magico del presidente. Bannon di fatto dovrà rispondere alle domande sul presunto incontro tra Trump Jr., Kushner e Manafort con un avvocato russo nel giugno del 2016. Si tratta dello stesso episodio poi citato nel libro Fire and Fury in cui c'è di fatto una sorta di testimonianza di Bannon di quanto accaduto. Lo scorso dicembre la Commissione di intelligence alla Camera ha ascoltato la 29enne Hope Hicks, un'altra fedelissima del tycoon. E a quanto pare adesso l'orientamento delle indagini va nella direzione dell'inner crcle di Trump. Infatti potrebbero essere sentite altre personalità che hanno avuto ruoli di rilievo nello staff del presidente degli Stati Uniti. Adesso bisogna capire cosa dirà Bannon davanti a Mueller e di certo le sue dichiarazioni potrebbero nuovamente scatenare una bufera su Trump.

Commenti