Epstein, spunta un'altra foto. Il massaggio imbarazza Clinton

Non si arrestano le foto "scomode" di Bill Clinton. Ed ora sono venuti alla luce dal passato alcuni scatti in cui l'ex presidente si fa massaggiare le spalle da una delle "schiave sessuali" del milionario pedofilo, Jeffrey Epstein

Epstein, spunta un'altra foto. Il massaggio imbarazza Clinton

Ieri sera 18 agosto, Bill Clinton ha tenuto un discorso a sostegno del candidato dem alla presidenza degli Stati Uniti, Joe Biden. E a poche ore dal discorso, ecco spuntare alcune nuove foto che evidenziano il legame intercorso tra l’ex presidente degli Stati Uniti e Jeffrey Epstein. Nelle immagini del 2002 ottenute in esclusiva dal Daily Mail, si vede un rilassato Clinton che si fa massaggiare le spalle da una giovane bionda. La ragazza è Chauntae Davies, una delle “schiave del sesso” al servizio del magnate pedofilo.

La Davies, all’epoca 22enne, ha rivelato che in quell’occasione era stata invitata a partire con Epstein, Clinton, Ghislaine Maxwell e altri vip, per un viaggio umanitario in Africa, a bordo dell’ormai famoso “Lolita Express”. Durante uno stop per fare rifornimento in Portogallo, la Maxwell chiese alla ragazza di fare un massaggio al presidente per sistemargli il collo, dopo la notte passata in aereo.“Il massaggio ebbe luogo durante uno stop in un aeroporto in Portogallo per fare rifornimento”, ha spiegato la donna, oggi 40enne. “L’ex presidente si era lamentato di avere il torcicollo per aver dormito male sull’aereo. Ghislaine mi disse allora di fargli un massaggio. Tutti gli altri ridacchiarono ma Ghislaine, con il suo perfetto accento British insistette e io dissi ok. Poi il presidente mi chiese ‘Ti dispiacerebbe provare a dargli una sistemata?’”.

Chauntae Davies ha anche raccontato che Clinton fu un “perfetto gentleman” per tutta la durata del viaggio in Africa. La ragazza stava completando un corso per diventare massaggiatrice professionista a Los Angeles, quando incontrò l’elegante Ghislaine Maxwell al Four Season Hotel di Beverly Hills. Dopo qualche ora dal loro incontro, la ragazza ricevette una telefonata dalla dark lady, che la invitava a volare con lei sul jet privato di Epstein per raggiungerlo nella lussuosa dimora di Palm Beach. Da allora la ragazza divenne parte della cerchia più ristretta del perverso milionario, che ha denunciato per abusi. “È evidente che Epstein usava il suo jet e la sua ricchezza per avvicinare i ricchi e potenti”, ha raccontato la donna. “Riguardando quelle foto, mi domando perché Clinton fosse solito volare sul jet e cosa Jeffrey volesse da lui”.

Commenti