Il tesoro segreto di Putin

Un capitale di 40 miliardi tra aerei, yacht e quote azionarie. Dettagli che sono finiti nel mirino degli Stati Uniti che accusano: "È corrotto"

Il tesoro segreto di Putin

Amato e odiato in tutto il mondo. C'è chi lo vede come un grande politco, e chi invece lo sminuisce. Proprio da quest'ultimi arriva l'accusa di essere un corrotto e di avere un vero e proprio tesoro nascosto.

È una voce che gira dal 2007, ma ora ci sono nuovi e più precisi elementi che testimoniano la ricchezza dello zar di Russia. Gli Stati Uniti lo accusano di corruzione, con cui avrebbe accumulato un patrimonio di 40 miliardi di dollari. Come riporta il Corriere della Sera, Roman Abramovich, noto per essere il patron della squadra inglese del Chelsea, pare abbia contribuito con circa 200 milioni alla costruzione di un colossale palazzo da un miliardo nel Caucaso.

Non solo un palazzo, ma si parla anche di un yacht da ben 35 milioni di dollari, quote azionarie di alcune delle grandi società russe: il 37 per cento della compagnia petrolifera Surgutneftegaz; il 4,5 per cento di Gazprom, il gigante del gas. Tutte attribuibili a Putin. Le indisrezioni vengono smentite da Gunvor, una delle più grandi società di brokeraggio petrolifero,sostiene che "il presidente Putin non ha mai avuto alcuna quota di proprietà, non è un beneficiario della Gunvor o delle sue attività".

Oltre allo stipendio, che ammonterebbe a 100mila dollari l'anno, anche molti orologi di lusso e palazzi di rappresentanza in montagna e al mare; a Sochi e sul golfo di Finlandia a San Pietroburgo. Ma lista non è finita qui: dispone anche di elicotteri, aerei (circa 43 tra Ilyushin, Airbus, Falcon) e ben di 4 yacht.

Un capitale che gli americani ritengono frutto della corruzione. Da una inchiesta della Bbc, arriva l'accusa del Tesoro americano. "Vladimir Putin è un corrotto" e ha un tesoro nascosto, tuona un sottosegretario. Il Cremlino ha subito risposto a tono: "Ora è compito del dipartimento sottoporre elementi in grado di dimostrare che le affermazioni del loro rappresentante ufficiale non sono semplice diffamazione" ha detto il portavoce del presidenteDmitrij Peskov.

Commenti