Turchia, epurati anche rettori e dipendenti pubblici. Chiuse le tv anti Erdogan

Oltre 15 mila dipendenti sono stati sospesi dal ministero della Pubblica istruzione. Intanto sono state chieste le dimissioni di tutti i rettori delle Università turche

A golpe fallito il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva promesso: "La pagheranno cara". Ma l'epurazione in corso in Turchia non sta coinvolgendo soltanto gli apparati militari. Il ministero della Pubblica istruzione ha sospeso oltre 15 mila impiegati, mentre il Consiglio per l'educazione superiore ha chiesto le dimissioni di tutti i rettori del Paese. Non solo, Erdogan ha imposto l'ennesimo giro di vite sull'informazione, facendo annullare le licenze di trasmissione alle tv considerate vicine ai "cospiratori". Il sospetto è che siano tutti vicini all'Organizzazione terrorista vicina al predicatore Fethullah Ghulen, ex alleato, ora primo nemico del presidente Erdogan, accusato di essere l'uomo dietro al golpe.

Per quanto riguarda le università, la Cnn turca ha riferito che la richiesta riguarda 1176 rettori di università pubbliche e 401 private. Diciannove rettori hanno già presentato le loro dimissioni. Le sospensioni all'interno del ministero della Pubblica Istruzione riguarda 15200 impiegati: tutti sospesi con effetto immediato e con un'inchiesta aperta a loro carico. I dipendenti pubblici appena epurati vanno ad aggiungersi ai quasi 8800 del ministero dell’Interno e ai più di 2500 di altri dicasteri, nei cui confronti erano già stati adottati provvedimenti analoghi.

I provvedimenti contro le emittenti televisive invece colpiscono stazioni molto popolari in Turchia, tra cui "Begun Tv" e "Samanyolu Haber", note per diffondere il pensiero del teologo e filosofo Gulen. In realtà nel corso dell’ultimo anno molte di queste emittenti erano già state in sostanza chiuse, o almeno messe in condizioni di non operare. Il provvedimento è stato annunciato dal Supremo Consiglio per la Radio e la Televisione, che ha spiegato: "Le emittenti sospese sono quelle che hanno appoggiato i cospiratori del golpe o che mantengono rapporti o vincoli con tale organizzazione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

carpa1

Mar, 19/07/2016 - 18:12

Macchè a golpe fallito; a golpe riuscito.

Ritratto di badmonkey

badmonkey

Mar, 19/07/2016 - 18:17

Ricordo a chi oggi si straccia le vesti accusando Erdogan (non senza qualche ragione) di essere un pericoloso dittatore islamico, che anni fa tale Berlusconi era amico intimo del soggetto, nonché suo principale sponsor nell'UE. Qualcuno ricorda chi ha fatto da testimone di nozze al figlio del sultano?

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mar, 19/07/2016 - 18:20

La democrazia che avanza..

ziobeppe1951

Mar, 19/07/2016 - 18:25

Ha imparato presto da bimbominkia

vianprimerano

Mar, 19/07/2016 - 18:25

ERDOGAN È VERAMENTE UNO PSICOPATICO! ERDOGAN INSIEME ALLA MERKEL E A OBAMA SONO I PIU' SIGNIFICATIVI RAPPRESENTANTI DELL'ANTICRISTO

Cheyenne

Mar, 19/07/2016 - 18:46

e il cxxxxxo di fonzie si congratula

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 19/07/2016 - 19:13

Se il golpe è opera degli USA, il sultano sta solamente facendo bene.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 19/07/2016 - 19:16

In Italia abbiamo bisogno di simili epurazioni per liberarci della mafia di sinistra e clericale agli ordini della massoneria.

LOUITALY

Mar, 19/07/2016 - 19:20

ed il ciarlatano non eletto nostri zitto e muto !!! che vomito

Tuthankamon

Mar, 19/07/2016 - 19:54

Bene, ha raggiunto il suo scopo: ora è un dittatore sanguinario senza mezzi termini ... alla faccia dei ben pensanti della UE. E inoltre crea un ulteriore problema. Quando lascerà il potere (in qualsiasi modo ciò avvenga ...) lascerà una Turchia in balia del fondamentalismo islamico.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 19/07/2016 - 20:04

In Italia si dovrebbe fare così. L'unico modo per liberarsi dei fancazzisti statali, del sinistrume, della pretaglia, dei massoni.

nonnoaldo

Mar, 19/07/2016 - 20:22

badmonkey. A quei tempi Erdogan era amico anche di Ghulen e la Turchia era ancora una nazione laica. Gli uomini spesso cambiano, tranne ovviamente i paranoici di sinistra che continueranno a citare Berlusconi fino alla fine dei loro giorni.

Ritratto di marmolada

marmolada

Mar, 19/07/2016 - 22:15

badmonkey...ancoooooraaaaaa??? Fattela passare che Berlusconi sono anni ormai che non è più al governo!!! Ti voglio ricordare, dato che ti piace ricordare fatti specifici del passato, che il "tuo" Erdohitler, nazista conclamato, è amicone di USA e cogxxxnazzi europei vari! Figura di merxa di Berlusconi? Non credo! Allora Obama, Hollande etc etc che gli danno anche il xulo a Erdohitler come li classifichi?? Faccelo sapere grazie.

paolonardi

Mar, 19/07/2016 - 22:51

Peccato!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 20/07/2016 - 08:04

Questo Golpe accelera un processo già in atto,da diversi anni, in Turkia con cui Erdogan mira ad avere il controllo ,con fedelissimi funzionari,di Economia,Istruzione,Magistraturae Forze armate. Erdogan,ottenuto il controllo del paese, ha come obiettivo finale quello di guidare il vasto movimento teso ad Islamizzare anche la debole,indifesa l'Europa.

marco.olt

Mer, 20/07/2016 - 09:03

solo i ciechi e gli stolti non lo vedono: LA TURCHIA E' UN REGIME DAI METODI STALINIANI e/o NAZISTI, una dittatura che di questo passo adotterà la sharia, un pericolo per tutta l'area mediterranea.