Usa, per colpire Donald Trump ora piovono accuse su Melania

Secondo l'Ap, la moglie del candidato repubblicano sfilò come modella negli Stati Uniti almeno 10 volte prima di ricevere il regolare permesso di lavoro

Usa, per colpire Donald Trump ora piovono accuse su Melania

C'è pure Melania Trump nella tempesta di scandali e accuse che sta avvelenando la fine della campagna per le presidenziali Usa di martedì 8 novembre. La moglie di origini slovene del candidato repubblicano sfilò come modella negli Stati Uniti almeno 10 volte prima di ricevere il regolare permesso di lavoro. A rivelarlo è stata l'Associated Press che cita i contratti e la documentazione di cui è venuta in possesso: Melania guadagnò 20.056 dollari per quei primi incarichi professionali svolti nelle tre settimane precedenti a quando fu regolarmente autorizzata a lavorare.

L'aspirante First Lady, che entrò negli Usa nel 1996 e ricevette la "green card"nel 2001, è cittadina Usa dal 2006 e ha sempre affermato di essere arrivata nel Paese legalmente. La rivelazione danneggia Trump che ha proposto di offrire ai datori di lavoro un più ampio accesso alla piattaforma E-Verify per controllare se chi si offre per un impiego è in possesso del permesso di lavoro. Tanto più che Melania ha sempre offerto la propria storia di immigrata regolare come buon esempio a sostegno delle proposte del marito in materia di immigrazione.

Commenti