Moratti «Lippi, che errore snobbare Appiano». Sneijder ha la febbre

Moratti contro il ct della nazionale Marcello Lippi: la mancata visita ad Appiano Gentile - in settimana il tecnico si è recato e Milanello e a Vinovo, quartier generale della Juventus, snobbando l’Inter «perché lì non ci sono italiani» - gli è sembrata una mossa sbagliata sotto tutti i punti di vista. «Lippi ha fatto un errore - ha detto il patron interista -, penso che i giocatori italiani che sono all’Inter, anche se sono pochi, come dice lui, ci siano rimasti molto male. Mi è sembrata un po’ una snobbata. Oltretutto, il fatto di andare a una settimana dal derby al Milan e non da noi sotto il profilo politico non è stata una mossa perfetta».
In casa Inter, intanto, allarme Sneijder per Mourinho. L’olandese infatti ieri non si è allenato a causa della febbre ed è rientrato a casa. Resta anche il dubbio per le condizioni di Stankovic e Muntari che, in caso di assenza di Sneijder, diventano indispensabili, ma che ieri si sono allenati ancora a parte. Buone notizie per Motta che ha svolto tutto l’allenamento con il gruppo e dovrebbe scendere in campo contro il Milan.
Milan ancora in apprensione per Nesta. Ieri mattina il difensore non si è allenato coi compagni ma ha proseguito il ciclo di fisioterapia. Il Milan sta cercando di recuperarlo in tutte le maniere, oggi il test decisivo, nel caso non ce la faccia pronto Favalli. Pienamente recuperato Seedorf che ieri si è regolarmente allenato: partirà comunque dalla panchina. Pronostico di Galliani: «L’Inter è prima in classifica e quindi è strafavorita». Mercato: i nerazzurri puntano tutto su Ledesma, mentre Huntelaar è ormai deciso a lasciare Milanello, nelle ultime ore è cresciuto l’interesse dei tedeschi dell’Amburgo.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.