Cronache

Mostra Arte ligure nel castello

Mostra Arte ligure nel castello

Arte ligure protagonista all’antico castello di Rapallo dove oggi alle 18 sarà inaugurata la mostra di Francesco Vaccarone. L'esposizione organizzata dal Centro latte Rapallo sarà visitabile sino al 16 agosto tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 18 sino alle 23.
Dopo Flavio Costantini, Lele Luzzati, Francesco Musante e molti altri autori, un nuovo nome va ad arricchire la galleria degli artisti del Centro Latte Rapallo che, da anni, riunisce alcuni tra i più importanti illustratori, pittori e scultori liguri. L’azienda ha scelto ancora una volta di affiancare un artista del territorio, sostenendolo nella realizzazione della sua nuova mostra. L'esposizione antologica, che ha ricevuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Fondazione Regionale Ligure per la Cultura e lo Spettacolo, si articola in due sezioni distinte. La prima evidenzia l'itinerario dell'artista dagli anni '60 ad oggi, fissando la progressiva maturazione e il rinnovamento costante di un linguaggio pittorico che si impone per la sua originalità, capace di sintetizzare gli stimoli e le suggestioni dei movimenti di avanguardia del '900. La seconda sezione entra nel cuore vivo della cultura di Rapallo; essa comprende infatti 24 dipinti dedicati al poeta Ezra Pound che soggiornò per lungo tempo nella cittadina di riviera durante gli anni '30 e dove egli compose alcune tra le sue opere più famose e numerosi frammenti dei suoi «Cantos. In occasione dell'inaugurazione della mostra sarà, inoltre, presentato il catalogo dell'esposizione, curato da Spartaco Gamberini, professore all'Università del Galles, che oltre ai testi istituzionali propone le testimonianze di noti critici e artisti che hanno accompagnato nel tempo l'avventura creativa, ormai cinquantennale, di Francesco Vaccarone.Pittore, grafico, scultore, Francesco Vaccarone spezzino di nascita ha realizzato un percorso completo che l’ha condotto a Genova, nell’ambiente delle neoavanguardie, poi a Roma, a Milano, in tutta Italia e nel mondo.

Commenti