Napoli, anziana trovata morta in casa: era legata e imbavagliata

A trovarla senza vita nella sua abitazione a Napoli, il marito e il figlio. Indagano i carabinieri. Nessun segno di effrazione rilevato

Senza vita, legata al letto e imbavagliata. Così una donna di 76 anni, Stefania Fragliasso, questa mattina è stata trovata a Napoli, all’interno della sua abitazione. A lanciare l’allarme sono stati il marito e il figlio dell’anziana. Sul posto sono accorsi i carabinieri, che ora stanno conducendo gli accertamenti del caso. Sono in corso i rilievi nell'appartamento di un condominio situato in via Santa Lucia ai Filippini, nella zona di Gianturco.

I militari non hanno rilevato per ora segni di effrazione. Al vaglio degli inquirenti l'ipotesi della rapina finita male. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i familiari della donna erano fuori quando qualcuno ha fatto ingresso nel loro appartamento, in pieno giorno e in un palazzo dove vivono diversi nuclei familiari.

Il marito dell'anziana era uscito intorno alle 10 per fare rientro dopo circa un'ora, quando ha scoperto la moglie esanime. Alla vittima era stata tappata la bocca con un nastro adesivo, con cui le erano stati anche legati polsi e caviglie. Quando è stata ritrovata, era stesa sul letto e la casa era a soqquadro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.