Nazionale

L’ultima telefonata, poi la frana: gli ultimi momenti di Eleonora

Aveva 31 anni e lavorava come commessa in un negozio dell'isola: aveva provato a chiedere aiuto prima di essere travolta dalla frana

L’ultima telefonata al padre, poi la frana: gli ultimi momenti di Eleonora Sirabella

Eleonora Sirabella è la prima vittima accertata della frana che ha travolto Ischia all'alba di sabato. È stata ritrovata a circa 100 metri dalla sua abitazione, completamente distrutta dalla massa di fango e detriti che l'ha travolta. L'ultima telefonata di quel maledetto sabato 26 novembre, Eleonora l'ha fatta a suo padre, che vive a Lacco Ameno. Pioveva forte e sentiva boati che provenivano dalla montagna davanti a lei.

Eleonora aveva paura e voleva chiedere aiuto a suo padre in quei terribili minuti prima che la frana si staccasse dal costone della montagna. A suo padre, la 31enne ha raccontato tutto quello che stava succedendo, cercava di fornire indicazioni quanto più possibile precise per ottenere un soccorso che, però, non ha fatto in tempo ad arrivare, perché la frana li ha travolti prima che potessero fare qualunque cosa. Suo padre ha fatto appena in tempo a salire in macchina per tentare di raggiungere sua figlia, inconsapevole che in quei minuti la montagna l'avrebbe travolta. Non avrebbe potuto fare nulla per sua figlia, quei boati erano già il più terribile dei presagi. Il padre è rimasto bloccato in auto, con il fiume di fango e detriti che gli piombava addosso.

In quella casa Eleonora non era sola. Viveva a Casamicciola insieme a suo marito Salvatore Impagliazzo, che di mestiere fa il marinaio. Lavora solitamente di notte ma tra venerdì e sabato si trovava nella sua abitazione con la moglie. Di lui non ci sono notizie, è possibile che la furia della frana l'abbia portato via, chissà dove. Nella zona di via Celario si trovano quasi tutti i i dispersi. È in questa zona che i soccorsi hanno individuato gli altri due cadaveri, quello di una bambina e quello di una donna anziana.

"Era una ragazza bellissima, piena di gioia. Quando mi vedeva mi salutava tutta allegra 'signora Annamaria‘", ha raccontato ai microfoni del Tg1 la titolare del negozio in cui Eleonora Sirabella lavorava da alcuni anni come commessa. Tra gli ultimi post di Eleonora sui social ce n'è uno con un selfie davanti al mare di Ischia: amava quell'isola che, per una tragica fatalità, se l'è portata via.

Commenti