Ora X-Factor sfiderà gli Mtv Awards Facchinetti: "Non sarà come prima"

Al via uno dei reality più seguiti. Tante le novità, a partire dai giudici. Accanto alla Maionchi ci sono Elio, Ruggeri e la Tatangelo. Gli scartati spopolano sul web

Ora X-Factor sfiderà gli Mtv Awards 
Facchinetti: "Non sarà come prima"

Milano - Riparte domani uno dei reality più seguiti e con grandi ambizioni. "X-factor è pronto a lanciare la sfida agli Mtv Music Awards. Niente sarà più come prima", ha detto Francesco Facchinetti. Tredici puntate in tutto, dodici finalisti, selezionati tra oltre 80mila candidati, che si contenderanno il premio finale: un contratto con una major discografica del valore di 300mila euro. Non solo. Quest'anno, infatti, il vincitore potrebbe partecipare al Festival europeo della canzone internazionale, ha assicurato il direttore di RaiDue, Massimo Liofredi, aggiungendo: "E non dimentichiamo che, pur non essendoci un accordo specifico, gli osservatori di Sanremo seguiranno la trasmissione. Non escludiamo che qualcuno dei nostri artisti possa partecipare, come in passato"

La musica genera bene. Quest'anno la trasmissione avrà un nuovo slogan, ricorda Facchinetti: "La musica genera bene. In esso si concretizza un progetto più ambizioso: rimettere la musica al centro della scena e portarla in posti dove normalmente non va: a San Vittore, in Abruzzo, a Lampedusa e magari suonare lì, con ospiti d’eccezione come Lorenzo Jovanotti che, sono certo, non si farebbe pregare per cantare in uno scenario del genere".

La squadra si amplia Tante le novità, a partire dallo stesso presentatore, che sarà affiancato da Alessandra Barzaghi e che annuncia:"Finora ho cercato di costruirmi come presentatore ora voglio ’destrutturarmi'; meglio dare spazio ai cantanti che ai miei papillon". Nel prime time, inoltre, arriva un appuntamento quotidiano, "Extra-factor", un talk show in cui un gruppo di opinionisti, come Benedetta Mazzini, Carlo Pastore, Antonella Elia e Cristino Malgioglio, analizzano e commentano le esibizioni degli artisti e l’operato dei giudici. E proprio questi rappresentano la novità più grande: la giuria, già impegnata con le selezioni, passa da tre a quattro componenti e a Mara Maionchi si affiancano Elio, Enrico Ruggeri e Anna Tatangelo. "Abbiamo verificato - ha spiegato Giorgio Gori, patron di Magnolia - che il mondo dei giovani talenti è vastissimo e, per questo, abbiamo deciso di dividere la categoria dei giovani dai 16 ai 24 anni, da una parte gli uomini, affidati a Mara Maionchi e dall’altra le donne, affidate ad Anna Tatangelo. A queste si uniscono la categora degli over 25, affidata a Elio e quella dei gruppi, affidata a Ruggeri». Quattro categorie, quattro giudici il che, però, rende possibile il rischio di uno stallo nelle votazioni. "Impossibile - dice Facchinetti - se dovesse succedere si provvederà con un meccanismo chiamato tilt, ma il funzionamento lo spieghermo in onda».

Gli ospiti Tanti anche gli ospiti attesi. Tra i certi, Katy Perry e Marco Mengoni, vincitore della scorsa edizione, "ma vorremo avere anche big come Lady Gaga, Rihanna ed Eminem - ha concluso Facchinetti - e, perché no, personaggi del mondo dello spettacolo estranei alla musica come Megan Fox, Tom Cruise o Cameron Diaz".

I provini Nel frattempo, gli scartati dalle selezioni, mandate in onda nei giorni scorsi tutti i pomeriggi, hanno già avuto un grande successo. Uno su tutti, Giuseppe Binetti, aspirante rocker che ha sfiorato la rissa con la giuria perché è stato rifiutato. Il video ha spopolato sul web, superando le 350mila visualizzazioni in meno di una settimana. Guarda il video

Commenti