Ritrovare la passione? Ecco i piatti afrodisiaci

Dopo i 60 anni è possibile riaccendere la passione di coppia mangiando. Ecco quali sono gli alimenti e le pietanze afrodisiache per sedurre il partner

Ritrovare la passione? Ecco i piatti afrodisiaci per gli over 60

Mantenere viva la passione dopo i 60 anni non è sempre facile. Complice la maturità anagrafica, che comporta un calo fisiologico del desiderio, l'intesa sessuale col proprio partner potrebbe vacillare.

Per ritrovare la complicità perduta però, basta stuzzicare l'appetito nel modo giusto: il cibo è il miglior alleato dell'eros. Studi recenti hanno appurato che alcuni alimenti sono un vero e propria toccasana per la libido. Dunque, se avete intenzione di dare nuovo impulso alla vostra relazione, fate scorta di prodotti afrodisiaci.

Cosa sono le sostanze afrodisiache e come agiscono

Quando parliamo di cibi afrodisiaci ci riferiamo agli alimenti in grado di "risvegliare i sensi". Ciò è possibile perché in natura esistono sostanze che incidono fortemente sulla libido stimolando il recupero della regolare attività sessuale.

A tal riguardo, è bene distinguere tra due tipologie di eccipienti:

  • vasodilatatori;
  • regolatori ormonali.

I vasodilatatori agiscono in modo da distendere la muscolatura dei vasi sanguigni e favorire la circolazione. In questo modo, e nel caso specifico degli organi sessuali maschili, il sangue confluisce agevolmente verso i genitali a beneficio del "risveglio muscolare".

I regolatori ormonali, invece, servono a incrementare i livelli di ossitocina - il cosiddetto "ormone del desiderio" - che nelle donne aumenta la sensibilità clitoridea e, di conseguenza, la percezione del piacere durante l'amplesso.

Quali sono i cibi afrodisiaci

Le sostanze afrodisiache sono presenti in moltissimi cibi di uso comune che, se assunti regolarmente, possono regalare nuova linfa all'intimità di coppia riaccendendo la passione. Ecco quali sono:

  • peperoncino: contiene la capsaicina, una sostanza che stimola la produzione di endorfine, sostanze dotate di un elevato potenziale rilassante ed eccitante;
  • cioccolato: i bioflavonoidi del cioccolato agiscono da vasodilatatori favorendo la circolazione del sangue;
  • zenzero: è un "vasodilatatore di riflesso", dunque stimola e migliora le prestazioni sessuali;
  • vino rosso: contiene la quercetina, un particolare tipo di flavonoide che agevola la lubrificazione dei genitali femminili allentando i freni inibitori;
  • molluschi: la quota di zinco presente nei frutti di mare agisce in modo da favorire la fertilità e l'attività sessuale;
  • tartufo: l'odore sprigionato ricorda quello dell'androsterone. Di conseguenza ha un effetto fortemente eccitante, per questo motivo è considerato un alimento con elevato potenziale afrodisiaco.

Il menu che riaccende la passione

Dopo i 60 anni è dunque possibile ritrovare la passione mangiando alcuni alimenti alleati dell'eros. Qui, di seguito, vi suggeriamo un'idea di menu afrodisiaco a partire dall'antipasto fino al dessert.

  • Antipasto: per stuzzicare l'appetito del partner potete cominciare da un antipasto crudista a base di molluschi. Un carpaccio di capesante, magari accompagnato con delle tartine al caviale, sono l'ideale per un entrée leggero e fresco.
  • Primo: un buon risotto al tartufo, servito in un elegante vassoio da portata, può essere un'alternativa interessante al "trito e ritrito" piatto di penne al salmone. Del resto, anche l'occhio vuole la sua parte.
  • Secondo: l'ideale sarebbe un carpaccio di pesce spada che si sposa benissimo con il tartufo, specie se nero.
  • Dessert: per concludere il pasto in bellezza, suggeriamo di puntare tutto sul dolce. Un tortino dal cuore morbido di cioccolato al peperoncino garantirà la buona riuscita della serata.

Cucina con le Cesarine

Commenti