Cosa serve per una passeggiata in montagna

Per praticare trekking occorre vestirsi nel modo giusto e dotarsi dell'attrezzatura necessaria: ecco cosa serve per una passeggiata in montagna in sicurezza

Cosa serve per una passeggiata in montagna

Il trekking in montagna è l'attività ideale per chi ama stare all'aria aperta e immergersi nella natura incontaminata. Tuttavia, trattandosi di uno sport outdoor, ovvero all'aperto, richiede un equipaggiamento specifico. Insomma, una tuta e un paio di scarpe comode non bastano per intraprendere una sessione di camminata in alta quota. Soprattutto in inverno, quando le condizioni atmosferiche potrebbero aumentare i rischi per la sicurezza.

Prima di avventurarsi tra sentieri scoscesi, è opportuno dotarsi di un vestiario tecnico e alcuni accessori utili a fronteggiare qualunque tipo di evenienza. Del resto, l'imprevisto è sempre dietro l'angolo.

Come vestirsi: l'abbigliamento da trekking

L'abbigliamento costituisce una parte fondamentale dell'equipaggiamento da trekking, poiché favorisce la performance sportiva preservando il corpo dall'esposizione a eventuali intemperie che, specie in alta quota, possono verificarsi con una frequenza molto variabile.

  • Giacca da escursionismo: è un capo fondamentale del vestiario tecnico da trekking. Deve essere impermeabile, traspirante e antivento. Assicuratevi, inoltre, che la giacca sia dotata di tasche (interne ed esterne) così da avere sempre a portata di mano piccoli dispositivi d'emergenza (come il fischietto o la bussola, ad esempio);
  • Maglia termica: in generale, tutto l'abbigliamento da escursionismo dovrebbe essere funzionale oltre che comodo. La maglia termica, in particolar modo, è necessaria per assicurare al corpo una temperatura costante indipendentemente dalle condizioni climatiche. L'ideale sarebbe una sorta di "lupetto" in tessuto elastico a maglie;
  • Pantaloni: quanto ai pantaloni, puntate sulla comodità. Devono essere ampi, lunghi e preferibilmente dotati di tasche laterali così da riporre all'interno piccoli oggetti da estrarre all'occorrenza (come il cellulare o una mappa);
  • Calzini: i calzini da trekking devono essere termoregolanti e antiodore. Meglio preferire quelli antiattrito, dotati di protezioni specifiche nelle zone più sensibili del piede e con cuciture piatte alle estremità. Quanto al tessuto, assicuratevi che sia morbido e confortevole.

Attrezzatura da trekking



Non sono indumenti comodi e adatti alla vita all'aria aperta, le passeggiate in montagna - soprattutto dopo i 60 anni - richiedono anche dell'attrezzatura specifica:

  • Scarpe: sono fondamentali per affrontare una sessione di trekking in alta quota ed è per questo motivo che rientrano nell'attrezzatura standard per praticare questa disciplina. Se avete in mente di avventurarvi in un percorso particolarmente impervio, vi suggeriamo di acquistarne un tipo adatto ad affrontare terreni difficili. Tra i vari modelli disponibili sul mercato, potrebbe fare al vostro caso una calzatura con membrana in Goretex che garantisce stabilità e leggerezza. Altro dettaglio non trascurabile è la suola: deve essere zigrinata in modo da garantire tenuta e agilità;
  • Bastoncini: per praticare trekking occorre dotarsi dei cosiddetti bastoncini da escursionismo che, specie sulle vie ciottolose, garantiscono maggior equilibrio e stabilità. Sono disponibili due versioni: telescopici (in carbonio o titanal) e pieghevoli. I primi sono dotati di spiegamento automatico e regolabile, i secondi si possono ripiegare manualmente e stipare all'interno della borsa. La scelta varia in base elle esigenze personali e al tipo di percorso da effettuare;
  • Zaino: lo zaino da escursionismo, a differenza di quello classico, è studiato in modo da consentire il massimo comfort al trekker. È dotato di una particolare imbottitura che fa da schermo per la schiena evitando urti e rimbalzi continui durante la sessione di camminata. Inoltre, è provvisto di uno specifico sistema di fissaggio per bastoncini e di una tasca più ampia in cui riporre eventualmente il sacco a pelo.

Accessori utili

Rientrando nella categoria degli sport outdoor, il trekking richiede un equipaggiamento aggiuntivo da utilizzare all'occorrenza. Le variazioni climatiche, ad esempio, sono da mettere in conto tanto quanto l'eventualità di smarrire l'orientamento o di ritrovarsi in un anfratto buio. Per questo motivo, vi suggeriamo di infilare nello zaino:

  • Occhiali da sole (meglio se polarizzati e antiriflesso);
  • smartwatch;
  • ombrello;
  • impermeabile;
  • coltellino svizzero;
  • lampada frontale (per assicurarvi una fonte d'illuminazione nelle ore buie);
  • borraccia;
  • mappa cartacea (in alternativa al Gps);
  • kit di pronto soccorso.

Infine, ricordate di fare scorta di cibo e bevande. Qualora abbiate in programma di fare escursionismo per più giorni, dotatevi preventivamente di sacco a pelo (o tenda), coperta e abbigliamento di ricambio.

Commenti