Cyclette per tonificare le gambe a 60 anni: tutti gli esercizi

Cyclette e gambe toniche, anche a 60 anni si possono ottenere ottimi risultati: tutti gli esercizi più utili per preservare la salute e aumentare la potenza muscolare

Cyclette per tonificare le gambe a 60 anni: tutti gli esercizi

Emblema del fitness anni '80, la cyclette da tempo è ritornata alla ribalta grazie all’offerta di modelli moderni, economici e anche super tecnologici. Nonostante una produzione sempre più all'avanguardia, la cyclette conserva tutt'oggi le caratteristiche che ne hanno incrementato la fama nel tempo: la comodità di utilizzo e di stoccaggio casalingo, per un attrezzo ginnico che ben si adegua agli spazi domestici senza ingombrare.

La cyclette è perfetta per gli over 60 che amano tenersi in forma e praticare sport quasi ogni giorno, una soluzione comoda e al contempo efficace. Si tratta infatti di un allenamento cardio che si può svolgere tra le mura di casa, alternando esercizi di potenziamento con percorsi di resistenza, così da preservare il benessere del cuore. In più si può ottenere un buon dimagrimento, tonificando e snellendo le gambe senza irrobustirle in modo eccessivo.

Cyclette, cos’è e a cosa serve

La cyclette è una bicicletta di tipo statico e serve a riprodurre sul posto il movimento della pedalata, al chiuso di una palestra o di una stanza. Si può svolgere in gruppo all’interno di un ambiente fitness e con il supporto di un allenatore, ma in generale si può affrontare in solitaria. Questo è il grande vantaggio di possedere questo attrezzo, perché lo si può collocare in tutte le stanze della casa, grazie al formato ridotto. Il tutto eseguendo esercizi e pedalate in totale autonomia, impostando il ritmo preferito.

I modelli in commercio sono tantissimi, da quelli più classici e forse un po' vintage a quelli più attuali, vero emblema di tecnologia e design. Tutti però possiedono una struttura simile di base, ovvero una fisionomia pari a quella della bicicletta, ma appoggiata su un basamento fisso, in grado di consentire la pedalata sul posto. Con un sistema che collega l’azione della pedalata a una resistenza, che replica lo sforzo in modo utile e benefico. Fatica e sudore per migliorare il sistema cardiovascolare e respiratorio, garantendo benessere per articolazioni, muscoli e ossa e un aumento del dispendio energetico, così da favorire un dimagrimento sano.

Cyclette, esercizi per gambe toniche e snelle

La cyclette è l’attrezzo ginnico perfetto per gli over 60, sempre attenti alla linea e a mantenere in allenamento muscoli e articolazioni, così da favorire una migliore fluidità dei movimenti. Praticarla con costanza assicura benefici per l’umore, per il rilassamento personale e tonifica il corpo nel modo giusto. Inoltre, una buona terapia motoria preserva la salute dalla comparsa di una serie di patologie, quali diabete e anche morbo di Alzheimer, agevolando anche una buona riabilitazione motoria. Le cyclette moderne consentono di impostare programmi specifici di allenamento in base alle singole caratteristiche dei senior.

Non esistono particolari rischi nell’utilizzo di questo attrezzo, ma non è indicata per chi soffre di problematiche ossee alla zona pelvica, patologie ai tendini, ai muscoli, ernie, fratture o soffre di alcune malattie di tipo respiratorio e cardiaco.

Per risultati ottimali è bene affrontare massimo quattro sessioni di allenamento settimanali, di circa 45 minuti l’una. Le sessioni si dividono in una fase di riscaldamento, seguita da una pedalata a intensità media con gli ultimi 10-15 minuti a intensità massima. Il workout si conclude con un'ultima fase defaticante nota, come "Cool Down". Per i senior, meglio preferire un allenamento mediamente costante a lunga percorrenza, a uno a bassa resistenza, così da snellire senza ingrossare troppo le gambe.

  • Glutei e gambe: irrobustire gambe e glutei è molto importante anche per sciogliere i movimenti, preservando il benessere della schiena. Si parte con una pedalata classica con il sellino posizionato alla giusta distanza dal manubrio e con le braccia tese sullo stesso. Si sollevano i glutei, sollevando e stendendo le braccia a lato, continuando a pedalare per qualche minuto. In questo modo si contraggono i muscoli proprio dei glutei. Si ritorna seduti e si alterna la pedalata classica, con i glutei sollevati dal sellino con corpo quasi dritto, proseguendo alle classiche pedalate da seduti. Le braccia sono sollevate oppure, per comodità, appoggiate al manubrio. Si alternano le due tipologie di posa così da aumentare il dispendio energetico;
  • Pedalare contro la cellulite: un programma facile da ripetere e alternare tre volte la settimana, compatibilmente con le singole capacità e forza. Evitando di eccedere per non affaticare muscoli e cuore. Si parte sempre con le mani ben tese sul manubrio e il sellino posizionato alla giusta altezza, così da consentire un’ampia e corretta pedalata. Il primo giorno si affrontano circa 30 minuti in crescendo fino a 15Km/h, il secondo giorno sempre 30 minuti in crescendo a 15 km/h seguiti da dieci minuti in progressione fino a 18 km/h, il terzo giorno 40 minuti in crescendo a 15 km/h. Le sessioni vanno intervallate con un giorno di pausa tra l’una e l’altra. La tempistica può aumentare gradualmente di settimana in settimana, ma senza eccedere con gli sforzi, riducendo la velocità a seconda delle singole esigenze;
  • Pedalate alternate: come anticipato la pedalata a lunga distanza permette di tonificare le gambe senza ingrossarle, modellandole senza affaticare troppo il cuore. Ma queste pedalate lunghe si possono intervallare con stacchi più veloci, sollevando i glutei dal sellino e appoggiando sempre le braccia sul manubrio. Percorsi "mini" di qualche minuto per poi riprendere con la pedalata consueta, aumentando di volta in volta la potenza.

Online è facile reperire video e schede illustrative da seguire, copiare ed emulare. Ma per non incappare in strappi e contratture è sempre meglio chiedere consiglio a un esperto, consultando prima il medico di fiducia e poi il personal trainer più adatto. In questo modo sarà facile affrontare la pratica con la giusta dose di potenza e impegno, seguendo percorsi specifici per le singole esigenze.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti