Over

Tagli di capelli corti pratici per over 60

Quali sono i tagli corti più facili da gestire e alcuni consigli per prendersi cura dei capelli, ottenendo un aspetto più giovane

Tagli di capelli corti pratici

I tagli corti sono sinonimo di praticità, tuttavia è sempre importante valutare le caratteristiche del proprio viso e scegliere un look che permetta di valorizzare la chioma senza rinunciare alla comodità.

Chi ha superato i 60 anni, in particolare, ha spesso a che fare con un naturale aumento della fragilità, un progressivo assottigliamento oppure con un graduale diradamento dovuto ai cambiamenti fisiologici legati al passare degli anni. In tutti questi i casi, un taglio di capelli corto può rappresentare la soluzione ideale per ritrovare volume e mascherare gli effetti dell’invecchiamento.

Quali sono i tagli corti più comodi e pratici? La risposta non è univoca e la scelta deve basarsi anche sulla tipologia di capelli: lisci, ricci o mossi.

Tagli corti per capelli lisci

Tagli corti

I tagli corti per le donne over 60 con i capelli lisci sono sempre di tendenza, specialmente per andare incontro alla comune esigenza di praticità e per adattarsi con eleganza ai cambiamenti del viso. Tra i più facili da gestire, ad esempio, figurano il taglio Pixie e il taglio Bob.

Il primo permette di ottenere facilmente un look ordinato e fresco allo stesso tempo. I capelli sono molto corti sui lati e sulla nuca, mentre nella parte superiore e sul davanti sono caratterizzati da una maggiore lunghezza che apre alla possibilità di creare un ciuffo elegante e raffinato, da portare lateralmente.

Il secondo, invece, è molto simile al classico caschetto o carré, da tenere non tropo corto ma facendo corrispondere la lunghezza dei capelli alla linea della mandibola. La frangia può coprire la fronte oppure essere portata lateralmente, per dare un tocco asimmetrico che garantisce un effetto ringiovanente.

Tagli corti per capelli ricci o mossi

Tagli corti

Chi ha una chioma particolarmente riccia o i capelli leggermente mossi, invece, può optare per un taglio corto che conceda un aspetto giovanile e sbarazzino e che richieda poco tempo per ottenere una piega perfetta.

La lunghezza può essere variabile, senza tuttavia superare la linea della mandibola, preferendo tuttavia una leggera scalatura in modo da disciplinare maggiormente ed evitare che i capelli si gonfino in modo eccessivo. Anche il viso di chi vanta una chioma riccia, inoltre, può essere valorizzato con una frangia regolare o laterale, in grado di creare movimento.

Prendersi cura dei capelli corti

I capelli corti sono certamente poco impegnativi, tuttavia hanno bisogno di alcune attenzioni particolari durante il lavaggio e lo styling:

  • usare piccole quantità di prodotto, come shampoo, conditioner o altro, evitando trattamenti aggressivi che rischiano di danneggiare la cute;
  • lavare i capelli più spesso, contrastando la tendenza a sporcarsi maggiormente a causa del sebo rilasciato dal cuoio capelluto;
  • scegliere uno shampoo che sia adatto alle caratteristiche dei capelli e del cuoio capelluto, optando per soluzioni adatte alle chiome più secche, grasse, con forfora o con tendenza alla caduta;
  • pulire la cute con prodotti ad hoc, ad esempio a base di oli vegetali che nutrono delicatamente senza l’aggiunta di componenti chimici;
  • concedersi una spuntatina a cadenza regolare, in modo da garantire la massima praticità anche quando i capelli iniziano ad allungarsi.

Commenti