Tour virtuali, come funzionano e quali dispositivi servono

I tour virtuali sono l'ideale per gli over 60 che vogliono esplorare il mondo partendo da casa propria: ecco come funzionano e i dispositivi necessari

Tour virtuali, come funzionano e quali dispositivi servono

I tour virtuali rappresentano un'occasione unica per scoprire luoghi d’arte e conoscere le bellezze paesaggistiche mondiali, senza mai spostarsi da casa. E per gli over 60 potrebbero rappresentare una soluzione ideale, soprattutto per gli appassionati di viaggio e di cultura che, per varie ragioni, negli ultimi tempi faticano a partire alla volta di Paesi lontani.

Cosa sono i tour virtuali?

Per tour virtuali si intendono delle visite, con l'aiuto di una guida oppure vissute in piena autonomia, che si svolgono da remoto. L'esperienza è possibile attraverso un computer, uno smartphone, un visore per la realtà aumentata o virtuale, il tutto in presenza di una connessione veloce alla rete. Ne esistono di diversi tipi:

  • Tour virtuali guidati: prevedono la presenza di una vera e propria guida, che spiega cosa l’utente sta osservando. Ad esempio, se la visita da remoto riproduce una stanza di un museo e si sta osservando un quadro, la guida virtuale provvederà a fornire infomazioni sull'opera, sull’autore nel periodo della sua vita in cui dipinse il quadro, cosa o chi ritrae, nonché le caratteristiche pittoriche principali del dipinto;
  • Tour a 360 gradi: nascono per visitare una meta artistica o naturalistica, immergendosi completamente nel luogo. All'utente è permesso di muoversi in tutte le direzioni, con l'aiuto di un mouse o semplicemente orientandosi nello spazio se si indossa un visore. Inoltre, sono spesso disponibili delle informazioni aggiuntive, come didascalie sui monumenti che si sta osservando, voci fuori campo che illustrano la storia del luogo e molto altro ancora;
  • Tour in realtà aumentata o virtuale: attraverso l'uso di appositi visori, garantiscono l'esperienza virtuale più immersiva possibile, poiché l'utente è come se si trovasse fisicamente nel luogo prescelto. Quando si tratta di realtà aumentata, gli elementi del tour vengono sovrapposti all'ambiente in cui si si trova. Ad esempio, è possibile visualizzare quadri noti sulle pareti della propria abitazione, ricevendo informazioni sull'artista, il periodo storico e via dicendo. La realtà virtuale propone invece un ambiente completamente ricostruito in grafica digitale, per avere l'impressione di essere davvero nei luoghi proposti dal tour.

Perché scegliere i tour virtuali?

La ragione principale per effettuare un tour virtuale è la curiosità, insieme alla sete di conoscenza. Spesso si desidera visitare luoghi d'arte, ma il tempo a disposizione è poco oppure non si ha la possibilità di effettuare lunghi viaggi. Un tour virtuale può essere quindi un'alternativa interessante, per assecondare la propria voglia di conoscenza, senza spostarsi da casa e soprattutto a prezzi vantaggiosi.


Ancora, questa soluzione può essere anche indicata prima di visitare fisicamente un luogo di proprio interesse. Una meta come un grande museo può risultare dispersiva, per via del tempo a disposizione e per la ressa di visitatori. Osservarla virtualmente a casa prima di visitarla dal vivo, può permettere di elaborare percorsi secondo le proprie esigenze e di apprendere informazioni su opere e artisti in piena autonomia.i

Quali dispositivi servono per i tour virtuali?

In base alla visita virtuale che si andrà a effettuare, possono tornare utili diversi dispositivi, quasi tutti di uso molto comune:

  • un computer o uno smartphone, entrambi collegati a Internet. Per le visite virtuali di base possono essere sufficienti: se lo scopo è conoscere un luogo d’arte prima di visitarlo di persona, è una soluzione ottimale;
  • delle buone cuffie, fondamentali nel caso della visita guidata, perché permettono di isolare l’utente e farlo concentrare su ciò che la guida virtuale spiega;
  • un visore per la realtà aumentata o virtuale. Si tratta di una soluzione ottimale per l'esperienza più immersiva possibile. Sul mercato ne esistono i più svariati modelli per tutte le tasche, a seconda delle proprie esigenze, compatibili sia con i principali smartphone che con i più classici computer.

L’offerta di tour virtuali è oggi vastissima: ne esistono di gratuiti e altri che, con un piccola speso spesa, permettono di viviere un'esperienza davvero ricca e appassionante. Basta collegarsi alla piattaforma desiderata, scegliere il tour preferito e “viaggiare” restando a casa propria.