Pacifica invasione a Recco di ottanta veicoli militari

A Recco non solo focaccia con il formaggio e spettacolari fuochi d’artificio. Da oggi la bella cittadina del levante ligure sarà ricorda anche per un altro evento del tutto singolare: il raduno dei mezzi militari storici. Avete capito bene: mezzi militari. L’iniziativa è della sezione italiana dell’Imvcc, che letteralmente significa «International military vehicle collectors club», l’organizzazione mondiale che si dedica alla collezione, conservazione e restauro dei veicoli militari, che da noi è presieduta da Piero Brezza.
Un’iniziativa di carattere culturale (la storia è storia) che l’amministrazione comunale di Recco ha accolto con entusiasmo, mettendo viali e piazze a disposizione di questa pacifica invasione, diretta dal «comandante» Lorenzo Scarlata. L’invasione prenderà il via nella giornata di oggi, quando ottanta autoveicoli provenienti dell’Italia, ma anche dall’estero, arriveranno all’appuntamento sul lungomare Bettolo. Ci saranno camion, camionette, jeep, moto con tanto di sidecar, come appena uscite dall’indimenticabile film «Il Federale» di Luciano salce con l’altrettanto indimenticabile Ugo Tognazzi. E tutto sarà proprio come allora, dal momento che il regolamento di questo raduno prevede che gli equipaggi dei mezzi storici militari indossino uniformi dell’epoca in perfetta armonia con il veicolo presentato o perlomeno non si mettano addosso anacronistici jeans.
Altra regola d’oro, che i partecipanti dovranno osservare, quella di non lasciarsi trasportare da «atteggiamenti che possano esprimere fanatismo per non turbare e offendere la suscettibilità dei cittadini». Altro divieto assoluto: guai a girovagare con armi o «simulacri di armi».
Ma veniamo al programma: nel primo pomeriggio di oggi verranno allestiti i campi, anche qui con militaresche regole da addetti ai lavori: il campo base, asfaltato, sarà allestito come un campo americano del ’44 e chi è in possesso di tende militari «2º gm» potrà montarle e occuparle. Domani poi tutti in tour sulle alture fino a Ognio e al Monte Fasce. Domenica mattina la colonna arriverà fino a Camogli, alle 14.30 sfilata di commiato per le vie di Recco. Poi a Recco tornerà la «pace».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti