Lezioni su internet: il coronavirus non ferma la scuola nel borgo

Il preside dell'istituto superiore Salerno ha organizzato una speciale piattaforma online per far seguire le lezioni agli studenti costretti a casa

Lezioni su internet: il coronavirus non ferma la scuola nel borgo

Lezioni online e approfondimenti pomeridiani specifici per i maturandi. Questa la soluzione del dirigente scolastico Ignazio Sauro dell'istituto superiore Salerno di Gangi, borgo delle Madonie in provincia di Palermo. Non si arrende alle disposizioni di chiusura per l'emergenza del Coronavirus il preside della scuola palermitana. E così, in pochissimo tempo ha trovato una soluzione per permettere agli studenti di continuare il "normale" svolgimento delle lezioni. In maniera alternativa. I ragazzi dovranno iscriversi all'interno di una sezione speciale del portale della scuola per entrare nella loro clase "virtuale". Lezioni da 50 minuti dalle 9,30 alle 12,30 con una pausa di dieci minuti tra una lezione e l'altra. E c'è di più. Perché sempre la scuola ha organizzato degli approfondimenti specifici per i maturandi, forse gli studenti più preoccupati da queste vacanza forzate.

"Stiamo attraversando un periodo difficile, pieno di incertezza e ansia collettiva dovuta alla diffusione dell’epidemia di Coranavirus – dice il dirigente scolastico Ignazio Sauro a Madonie Press - Non voglio aggiungere nulla a ciò che in queste settimane ci siamo detti, parlandone o comunicando attraverso i canali social della scuola: so di poter contare su una comunità scolastica matura, capace di razionalizzare la legittima paura e di trarre opportunità anche nelle difficoltà. Date credito solo alle notizie che provengono da siti istituzionali e convalidate dal mondo scientifico e approfittiamo tutti di questo maggiore tempo che avremo per stare a casa, benché nulla ci vieta di uscire limitando le interazioni sociali, per approfondire i nostri studi, leggere quel libro che non abbiamo avuto tempo di leggere, o guardare quel film che abbiamo rimandato di vedere, o recuperare quella lezione che abbiamo lasciato indietro".

Ma le lezioni in qualche modo devono continuare, soprattutto per gli studenti che dovranno affrontare la maturità: "Noi vi aiuteremo proponendovi di continuare il comune percorso didattico utilizzando la suite di Google accessibile dal nostro dominio www.isisgangi.edu.it – dice il preside – Sarà reso disponibile un video che spiegherà a tutti, docenti e alunni, passo per passo, la procedura di accesso alla piattaforma. Il video sarà reperibile sul sito della scuola a partire da sabato 7 marzo per dare inizio alle lezioni in modalità online da lunedì 9 marzo. So che non sarà per tutti facile o comunque agevole allo stesso modo: non vi preoccupate, è il momento buono per saltare il fosso perché è necessario farlo adesso".

Le “nuove” lezioni seguiranno una nuova scansione oraria di tre ore giornaliere e mattutine, dalle ore 9,30 alle ore 12,30 secondo lo schema che verrà pubblicato sul sito e diffuso attraverso i social della scuola. L’unità oraria sarà composta da 50 minuti di lezione e 10 minuti di pausa. Ogni lezione dovrà seguire, più o meno, il seguente percorso: introduzione del docente e presentazione della lezione in modalità meeting (10 minuti circa); condivisione dei materiali didattici scelti dal docente (15 minuti circa); elaborazione personale e/o svolgimento esercizi e/o compiti assegnati dal docente (10 minuti circa); ritorno in modalità meeting per domande, richieste al docente, riflessioni e chiusura della lezione (10 minuti circa).

"Per le sole classi quinte che devono preparare la maturità saranno resi disponibili dei contenuti didattici di approfondimento relativi alle materie di esame con sessioni online pomeridiane – conclude il preside – Coraggio e forza e una cosa bella ve la faccio dire da Albert Camus: nel bel mezzo dell’inverno ho infine imparato che vi era in me un’invincibile estate".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento