Voli per l'Italia cancellati, intera famiglia rimane bloccata in Marocco

Stop ai collegamenti aerei e navali da e per l'Italia. Il Marocco chiude le porte al Belpaese per il rischio coronavirus, ma sono centinaia gli italiani rimasti bloccati senza preavviso

Ryanair cancella i voli per l'Italia e loro rimangono bloccati in Marocco. Una intera famiglia siciliana, padre, madre e tre figli sotto i dieci anni, bloccata in Marocco perché Ryanair ha cancellato ieri tutti i voli per l'Italia.

"Non sappiamo cosa fare perché l'Ambasciata italiana non ci risponde e neppure il console - racconta Francesco Catalfo all'Adnkronos - adesso stiamo tornando in aeroporto. Ma con tre bimbi piccoli è tutto molto più complicato. Ryanair ci ha cancellato ieri il volo Marrakech-Catania e non ci da soluzioni alternative. Stavamo valutando di andare in Germania, ma girare mezza Europa con il Coronavirus e con tre figli piccoli è rischioso".

"La Farnesina, le Ambasciate Italiane in Marocco non ci rispondono - dice Catalfo - vogliamo avere delle risposte dalle istituzioni che ci hanno abbandonato al nostro destino. Abbiamo chiamato l'Ambasciata di Rabat - spiega poi - ma risponde solo una voce guida, mentre a Casablanca ci dicono di sbrigarcela con Ryanair. Assurdo. Noi vorremmo solo avere delle risposte su cosa fare, ripeto abbiamo tre bambini piccolissimi ed è complicato restare bloccati qui - aggiunge poi Catalfo - Non ci ha chiamato neppure nessuno del governo, eppure siamo registrati su tutti i portali. Sappiamo che qui ci sono tanti italiani bloccati - aggiunge poi Francesco Catalfo - mi chiedo perché non ci vengono a prendere. Per favore fateci contattare dall'ambasciata. Abbiamo tre bimbi piccoli e iniziare un viaggio della speranza è rischiosissimo". Nella comitiva ci sono nove catanesi e un napoletano.

La famiglia ha chiesto aiuto anche attraverso i social. "Ragazzi adesso è ufficiale: abbiamo bisogno di aiuto - scrive Catalfo su Facebook - Ryanair ci ha cancellato il volo da Marrakech a Catania unilateralmente e senza darci soluzione alternativa. La Farnesina, le Ambasciate Italiane in Marocco non ci rispondono. Siamo tranquilli e in salute ma abbiamo 3 bambini sotto i 10 anni e vogliamo avere risposta dalle istituzioni che ci hanno abbandonato al nostro destino. Se avete possibilità concreta - si legge ancora nel post - di darci una mano contattateci. Abbiamo un numero marocchino: +212 675 40 63 12. Non volevamo mettere in ansia le nostre famiglie ma non abbiamo alcuna risposta dalle istituzioni italiane e temiamo per i nostri bambini".

La disavventura capitata alla famiglia siciliana non è un episodio isolato. Sono centinaia al momento gli italiani che sono rimasti bloccati in Marocco a causa della cancellazione dei voli Ryanair e Tuj su Orio al Serio e Roma. "Stamane a Marrakesh il volo Ryanair FR8847 con partenza Marrakesh ed arrivo Orio al Serio è stato cancellato - ha raccontato Umberto Micheletti, uno degli italiani rimasto a terra -. Il personale locale ha motivato dicendo che si trattava di disposizioni provenienti dall'alto, e che volendo si poteva richiedere un voucher per un'altra incerta data futura. Con mia moglie dovevamo prendere il volo TUJ TB7811 per Orio al Serio. Ho provato per oltre un'ora a contattare i recapiti della Farnesina e del Ministero dell'estero ma senza nessun riscontro".

Proprio ieri il primo ministro del Marocco Saad Eddine el-Othmani ha annunciato la sospensione di tutti i collegamenti da e per l'Italia per contenere la diffusione del coronavirus. "A causa della diffusione del coronavirus in Italia - ha scritto sul suo account Twitter il ministro - il governo del Marocco ha deciso di sospendere tutti i viaggi da e per l'Italia fino a ulteriore avviso".

Oggi invece è entrata in vigore la sospensione dei collegamenti marittimi tra Marocco e Italia. La decisione è ella direzione della Marina mercantile di Rabat. In una nota indirizzata alle compagnie di navigazione operanti in Marocco, la direzione della marina mercantile sottolinea che i collegamenti marittimi di trasporto passeggeri tra i porti del regno e i porti italiani sono temporaneamente sospesi, a partire da martedì 10 marzo. Questa decisione fa parte delle misure adottate dal Marocco per combattere la diffusione del nuovo coronavirus.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

baio57

Mer, 11/03/2020 - 10:42

Altra falla di questo governo d'incapaci .Vista la situazione ,non si poteva già sconsigliare gli spostamenti sopratutto se per turismo ?

ulio1974

Mer, 11/03/2020 - 10:43

domanda che non c'entra niente, ma forse sì: cosa ci fa una famiglia con tre bambini sotto i 10 anni in marocco?? non sarebbero douvuti andare a scuola?? o se ne sono andati in piena emergenza virus in italia???

emigratoinfelix

Mer, 11/03/2020 - 11:03

Povera famiglia catanese,abbandonata dallo Stato.Ambasciata,consolato e farnesina se ne fregano,che dire?mi chiedo perche' per un ragazzotto di 17 anni si e' speso un mucchio enormedi denaro,inviando appositamente fino in Cina un 77 dell'Areonautica per ricondurlo in Italia;se aveva l'eta' per recarsi da solo in Cina ,la aveva anche per sciropparsi la quarantena li e ppoi tornarsene con un normale volo di linea.Qui ci sono in ballo 3 minori in tenera eta' otre ai genitori;beh,andate a prenderli,Di Maio non stare a ginngillarti con le soliite cxxxxxe tue