Il Parenti festeggia Arbasino 80 anni di «Romanzi e racconti»

I giorni scorsi Alberto Arbasino ha compiuto 80 anni e per festeggiarlo il Teatro Parenti organizza domani una serata in suo onore, con la presentazione dei due Meridiani Romanzi e racconti pubblicati da Mondadori. Romanziere sofisticato e sperimentale, giornalista di costume e critico teatrale, da alcuni è stato definito erede della tradizione illuministica lombarda per il valore civile dei suoi interventi. A rendergli omaggio interverranno, insieme all’autore, il curatore Raffaele Manica, Giovanni Agosti, Silvia Ballestra e Marco Belpoliti, mentre le letture saranno affidate ad Anna Nogara (ore 21, via Pierlombardo 14, telefono 02/59.99.52.58, ingresso libero).
Il primo volume si apre con i racconti de Le piccole vacanze che anticipano i temi della produzione successiva: il clima asfittico della provincia italiana, l’atmosfera pettegola delle ville e dei salotti, il viaggio inteso sia come divagazione turistica sia come pretesto per una critica sociale. Seguono alcuni racconti pubblicati nel 1959 e mai più ripresi, e il romanzo epistolare L'anonimo lombardo, in aperta rottura con la forma narrativa tradizionale per la sua vis satirica e l’adozione di uno stile improntato alla «chiacchiera» salottiera e colta. Il celeberrimo romanzo Fratelli d’Italia, resoconto del viaggio attraverso il Belpaese di alcuni giovani intellettuali, è offerto, per volontà dell’autore, nella sua prima edizione (Feltrinelli, 1963), sebbene Arbasino l’abbia riscritto più volte (1967, 1976, 1993) in quanto affresco «in progress» della società italiana. Al romanzo fa da pendant teorico il saggio Certi romanzi, anch’esso secondo la prima versione (Feltrinelli, 1964). Il secondo volume, che sarà presentato in anteprima domani sera, raccoglie i testi più sperimentali, nati per una possibile trasposizione cinematografica: dal racconto La narcisata al romanzo surrealista Super Eliogabalo; fino a Il principe costante, La bella di Lodi e Specchio delle mie brame, un'implacabile raccolta di luoghi comuni e conformismi intellettuali dell'Italia degli anni '70-'80.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.