Pdl, caccia al coordinatore: corsa a tre per sostituire Podestà

In tre per una poltrona. Vengono tutti dall’area ex Forza Italia i candidati al dopo Guido Podestà per il posto di coordinatore regionale del Pdl. Una casella che si dovrà liberare presto perché sempre più difficile da conciliare con il ruolo di presidente della Provincia. E sulla quale già comincia a giocarsi un’intricata partita a scacchi. I nomi su cui puntare sono quelli del presidente della commissione Trasporti della Camera Mario Valducci, del sottosegretario alle Infrastrutture e sindaco di Arconate Mario Mantovani e dell’europarlamentare Licia Ronzulli. Più difficile indovinare i tempi del cambio. Potrebbe essere anticipato di molto in caso di un cattivo o anche non ottimo risultato alle prossime regionali. Considerando soprattutto il dato di Milano dove tra un anno si voterà per il sindaco. La partita comunque si giocherà tra aprile e dicembre. A oggi il candidato più forte è Valducci, un curriculum che ne fa l’uomo di esperienza a cui Berlusconi potrebbe decidere di affidarsi in Lombardia. Ma per lui come per Mantovani, sibilano i «parenti serpenti» di viale Monza, molti incarichi istituzionali e dunque non molto tempo da dedicare al partito. Ecco perché alla fine potrebbe spuntarla la Ronzulli. Forse il premier immagina per lei una carriera simile alla Gelmini.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.