Personaggi

La “rivale” in amore di Kate Middleton torna a corte: chi è Rose Hanbury

Torna a corte, grazie al nuovo incarico del marito, Rose Hanbury, la presunta amante del principe William

La “rivale” in amore di Kate Middleton torna a corte: chi è Rose Hanbury
Tabella dei contenuti

Rose Hanbury, marchesa di Cholmondeley, non è un personaggio di secondo piano per i tabloid. Nel 2019 fece scandalo la presunta liaison con il principe William, mai confermata e di cui non esistono prove. Da quel momento la nobildonna divenne, per i media britannici, la “rivale” di Kate Middleton. Con il tempo il clamore si è affievolito e i riflettori si sono spenti su questa vicenda. Fino a oggi. Re Carlo III, infatti, ha offerto al marito di Rose un importante incarico, spalancando di nuovo le porte della corte anche alla marchesa.

Una love story proibita?

La 39enne Rose Hanbury è un’ex modella sposata, dal 24 giugno 2009, con David, VII° marchese di Cholmondeley (62 anni). La coppia ha tre figli e vive a Houghton Hall, proprietà situata a tre miglia da Anmer Hall, la residenza di campagna nel Norfolk di William e Kate. I marchesi e i principi di Galles sono vicini di casa, diciamo così. Rose è figlia di una fashion designer e di web designer. La nonna materna, Lady Elizabeth Lambart (figlia del decimo conte di Cavan) fu una delle damigelle d’onore al matrimonio della regina Elisabetta, nel 1947. La Hanbury è stata anche una modella rappresentata dall’agenzia britannica Storm Models. Non solo: lei e il marito erano presenti al matrimonio dei principi di Galles.

Secondo i tabloid la marchesa e Kate Middleton sarebbero state buone amiche e i loro figli persino compagni di giochi fino alla presunta scoperta di una tresca con William. Nel 2019 la storia di questa relazione, che sarebbe iniziata quando la principessa del Galles era incinta del piccolo Louis, creò un grande tumulto sulla stampa internazionale, risuonando da una parte all’altra del pianeta. I racconti, però, non sono mai stati suffragati da prove schiaccianti. Un giornalista del Daily Mail avrebbe tentato di scoprire qualcosa in più recandosi direttamente a Houghton Hall, ma in risposta alle sue domande avrebbe ricevuto solo un secco “no comment”.

Anzi, qualcuno insistette sul fatto che tra i marchesi di Cholmondeley e i principi non vi sarebbe mai stata grande confidenza. Secondo gli insider Buckingham Palace sarebbe stato sul punto di prendere in considerazione la via legale pur di mettere a tacere il gossip. Nel giugno 2019 Rose Hanbury venne invitata al banchetto di Stato in onore dell’ex presidente Trump, nel gennaio del 2020 partecipò alla messa a Sandringham e sembra che Kate Middleton l’abbia voluta come ospite alla festa privata per i suoi 38 anni. Per alcuni si sarebbe trattato di una strategia per calmare le acque, per altri del segno inequivocabile che tra le due donne non vi sarebbe mai stata inimicizia.

Il ritorno di Rose

Il gossip si spense, ma sotto la cenere covava ancora qualche piccola fiamma di incertezza che è tornata a divampare in questi giorni. Il marchese David di Cholmondeley è stato Lord Great Chamberlain fino alla morte della regina Elisabetta, lo scorso 8 settembre. Carlo III non ha voluto rinunciare alla sua lealtà e ai suoi servigi e lo ha nominato Lord-in-waiting, una sorta di corrispettivo maschile della lady-in-waiting, cioè della dama di compagnia. Il Daily Mail ha spiegato quali sono le prerogative e i doveri derivanti da questa carica: “…Una posizione prestigiosa che vedrà [il marchese] partecipare a importanti occasioni regali e di Stato e…rappresentare Sua Maestà a diversi eventi”.

Un ruolo di tutto rispetto che riporterà anche Rose Hanbury a corte, dandole uno spazio tutto suo. Il Messaggero riporta la notizia secondo la quale Kate Middleton non sarebbe affatto contenta di dover rivedere la “rivale”. La principessa è consapevole che da ora in poi il suo atteggiamento verrà giudicato anche in relazione all’eventuale presenza della marchesa Rose e la stampa teme che questa situazione possa innescare delle incomprensioni tra William e Kate.

Commenti