Personaggi

L'amore, il piercing, la maternità: le rivelazioni dell'ex suor Cristina

Ospite per la seconda volta in pochi giorni di Verissimo, Cristina Scuccia ha raccontato com'è la sua nuova vita in Spagna

L'amore, il piercing, la maternità: le rivelazioni dell'ex suor Cristina

Temeva di avere deluso il pubblico e tutti quelli che avevano creduto in lei, che per quindici anni è stata suor Cristina. Invece avere abbandonato gli abiti sacri e essere tornata in tv per raccontare il suo passo indietro l'ha vista finire al centro dell'attenzione mediatica e travolta dall'affetto della gente. "Avevo paura e invece ho ricevuto tanti messaggi di stima", ha raccontato Cristina Scuccia nello studio di Verissimo, dove è tornata per la seconda volta in pochi giorni per parlare della sua nuova vita.

"L'intervista della scorsa settimana è stata una liberazione. Come se mi fossi tolta un peso", ha confessato la siciliana, che non ha nascosto i timori provati all'idea di dovere dare spiegazioni sulla sua scelta di vita: "Accetto il mio passato, alla fine non sto facendo niente di male". In Spagna, dove lavora come cameriera, Cristina sta facendo tutte quelle esperienze che da suora non aveva mai potuto fare: "Uscire a cena con nuovi amici, bere, ballare".

Gli abiti sacri

A Silvia Toffanin, la Scuccia ha raccontato che uno dei momenti più belli della sua vita è stato quando ha indossato gli abiti di suora e che la prima volta che li ha tolti per vivere la sua nuova vita, le sensazioni sono state contrastanti: "Era un momento molto delicato. Andavo in Sicilia da mio padre che non stava bene. Sono uscita con i jeans e le catene, in stile "rock", e le suore mentre mi accompagnavano mi dicevano: 'Ma davvero esci così?'. In treno mandavo emoji con le farfalle a chiunque, mi sentivo sbocciare ma anche frenata da quello che mi stava accadendo e dalla situazione di mio padre".

Dal velo al piercing

Oltre agli abiti comuni, un paio di pantaloni neri e una camicetta, l'ex suor Cristina ha mostrato un altro segno del cambiamento: un piercing al naso. "L'ho fatto da poco, era una delle tante prime volte", ha svelato la Scuccia raccontando cosa, da adolescente, l'aveva sempre frenata: "Volevo ma mia mamma mi frenava. Ora invece penso che non faccia la differenza ma nel momento in cui l'ho fatto, qualche mese fa, mi ha aiutata a esprimere la mia determinazione. Un segno di questo momento di cambiamento". Tirare le somme di un anno lontano dal convento non è facile, ma le idee per Cristina sono abbastanza chiare: "Quest'anno mi sono testata come persona e mi sento soddisfatta e felice del cammino fatto".

I giudizi

Cristina si è commossa per il videomessaggio della madre e ricordando il padre scomparso di recente. Poi ha replicato a chi ha messo in discussione la sua scelta di vita, dando la colpa al successo, che le avrebbe fatto perdere la strada e la vocazione. "Semmai il successo mi ha messo davanti a me stessa e ha attivato il cambiamento. Non rinnego il mio passato perché mi hanno resa una donna, perché mi sento più forte dentro. Vivo ogni attimo e senza la paura del passato", ha spiegato, raccontando che le Orsoline sono sempre in contatto con lei e la appoggiano.

Diventare mamma

Prima di congedarsi c'è stato anche spazio per parlare di amore e maternità. Tutte cose nuove delle quali Cristina fatica ancora a pensare. "E' una di quelle cose a cui non sono preparata. Ma sinceramente un senso di maternità c'è. Semmai un giorno arriverà, perché no. Ma ora sono centrata su me stessa, non penso all'amore figuriamoci a diventare madre", ha concluso la Scuccia.

Commenti