Paura per Rihanna (incinta): un folle si introduce in casa. "Voleva sposarla"

I siti americani riportano la notizia di un folle che si è introdotto nella villa di proprietà della popstar. L'uomo è stato fermato dalla security e consegnato alla polizia

Paura per Rihanna (incinta): un folle si introduce in casa. "Voleva sposarla"

Ha attraversato tutto il paese, dalla Carolina del Sud a Los Angeles, per incontrare Rihanna e chiederle di sposarlo. Non si tratta di un fan, ma di un mitomane che si è introdotto nell'abitazione della popstar per dichiararsi, ma fortunatamente è stato bloccato dalle guardie del corpo della cantante delle Barbados, che è incinta del suo secondo figlio. La notizia, pubblicata dal sito americano TMZ, è stata rilanciata da numerosi siti sparsi in tutto il mondo e sta scatenando la curiosità.

Come sia riuscito l'uomo, un afroamericano, a introdursi nella proprietà di Beverly Hills, dove la cantante vive con il primogenito e il compagno, il rapper A$AP Rocky, non è chiaro. Tmz riferisce che il folle "è stato fermato dai suoi addetti alla sicurezza lungo il suo vialetto" che conduce alla villa. La security privata ha poi contattato le forze dell'ordine che sono arrivate nel quartiere immediatamente. "Sembra di essere sulla scena di un crimine", hanno detto alcuni vicini di casa, raccontando il dispiegamento di forze sopraggiunto per portare via l'uomo, il quale è stato arrestato per violazione di domicilio.

Il perché del gesto

Interrogato dalla polizia americana, il folle ha raccontato di avere percorso oltre duemila chilometri a bordo della propria auto, dalla Carolina del Sud, per chiedere a Rihanna di sposarlo e di non avere mai avuto cattive intenzioni. La stampa americana non riferisce se Rihanna fosse in casa o meno, quando l'uomo si è introdotto nella proprietà ma - non essendo andato oltre il vialetto - è stato semplicemente interrogato e successivamente rilasciato. Al momento l'artista non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito, ma l'episodio non è isolato. In altre occasioni sconosciuti hanno provato a introdursi nella casa della cantante.

I precedenti nel 2018 e 2021

Qualche anno fa, era il 2018, Eduardo Leon venne arrestato dalla polizia di Los Angeles per essersi introdotto nell'abitazione della popstar, nascondendosi per circa dodici ore in una delle stanze presenti nell'immobile. La casa era vuota e il giovane vi trascorse la notte, ma venne trovato la mattina dall'assistente personale di Rihanna e fu denunciato.

Ai poliziotti confessò di volere fare sesso con la popstar. Nel 2021, invece, un altro individuo tentò di introdursi nella proprietà dell'artista ma riuscì a fuggire, quando gli addetti alla sicurezza lo intercettarono e denunciarlo è stato impossibile.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica