Picardi e Vangeli ok Russo: «Lascerò il ring dopo Londra 2012»

MilanoDopo tanta attesa, mesi di preparazione e di prestigiosi Dual Match si è alzato finalmente il sipario sui Mondiali di pugilato dilettanti del Forum di Assago e le parole hanno lasciato la ribalta delle sedici corde ai guantoni. Nel primo giorno di gare vittorie per gli azzurri Vincenzo Picardi (pesi mosca) e Dario Vangeli (Welter). Nel corso del primo turno preliminare Picardi, bronzo all'ultimo torneo iridato di Chicago 2007, ha sbaragliato con il punteggio di 17-2 il giovanissimo azero Nihat Seyidov, che nonostante il talento dimostrato non ha potuto nulla contro il maggiore tasso tecnico del pugile campano, in chiaro vantaggio fin dalle prime battute del confronto. Grazie a un primo parziale concluso sul 6-1, il ragazzo di Casoria ha potuto impostare il combattimento sullo spartito a lui più congeniale, ovvero quello della boxe di rimessa.
Mette un piede nel secondo turno preliminare anche il pugliese Vangeli, 21enne che sul quadrato del palazzetto di Assago ha superato con un bel 9-3 il 23enne Carl Leviticus Hield, rappresentante delle Bahamas ma di origini baltiche che ha a lungo sofferto il pungente sinistro del pugile pugliese. Nonostante questo il successo di Vangeli è stato messo in discussione da un ultimo round in bilico. Nel menù di giornata gli appassionati si sono spellati le mani onorando nel migliore dei modi il derby africano tra Gicharu (Kenya) e Michael (Nigeria), che è uscito vincitore dal delicatissimo confronto grazie a un punteggio finale di 11-10.
Intanto Clemente Russo ha parlato del suo futuro a Diva e Donna: «Dopo le Olimpiadi del 2012 lascerò la boxe e mi ritirerò nella mia Marcianise. Ma prima voglio vincere l’oro a questi mondiali e ai giochi olimpici di Londra: la delusione per aver mancato la vittoria a Pechino 2008 (fu argento, ndr) sarà una spinta in più».