Il Pirellone al capezzale del Lambro: 20 milioni per ripulirlo

Venti milioni di euro per il recupero del fiume Lambro. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni che ieri mattina, ha fatto un sopralluogo per ringraziare i 150 volontari delle Guardie ecologiche che stanno lavorando lungo il fiume. «Abbiamo deciso un primo stanziamento di 20 milioni di euro per un nuovo patto che sottoscriveremo a breve con tutti i Comuni che si affacciano sul Lambro». Il governatore ha ricordato che la Regione ha già investito in questi anni 150 milioni per il recupero: «Il Lambro non è morto. Il nostro obiettivo è riportarlo alle condizioni di fiume azzurro come era un tempo». Proseguono le operazioni di pulizia delle sponde per consentire la bonifica del terreno. Mentre fuori dal Parco Lambro, la Lega ha allestito un banchetto con una raccolta firme per chiedere il risarcimento dei danni subiti dai cittadini dopo il disastro ambientale. «Il Lambro non è malato da oggi - ha detto il segretario provinciale Igor Iezzi -. Il denaro verrà poi reinvestito per interventi sulle aree del fiume».