Boom del centrodestra, Pd in caduta libera

Crescita incessante per Fratelli d'Italia che consolida il secondo posto nei sondaggi, dove il centrodestra unito vede quasi l'obiettivo del 50%

Boom del centrodestra, Pd in caduta libera

Il centrodestra è la forza politica preferita degli italiani, dei quali quasi 1 su 2 voterebbe uno dei partiti della coalizione alle prossime elezioni. Nelle intenzioni di voto degli italiani, Fratelli d'Italia sta continuando nella sua ascesa nelle preferenze degli italiani, mentre il Partito democratico e il Movimento 5 stelle sono in flessione. È quanto emerge dalla Supermedia settimanale elaborata da YouTrend per AGI, che conferma i trend già visti in settimana, con il partito di Giorgia Meloni che si è messo alle spalle i dem e ora è la seconda forza politica del Paese.

In base ai sondaggi YouTrend, Fratelli d'Italia nel corso dell'ultima settimana ha guadagnato ben 0,7 punti percentuali e si è portato a 19,4%. Giorgia Meloni ha così ridotto le distanze della Lega che, invece, si conferma stabile al 21,5%, consolidando una leadership che il partito di Matteo Salvini ha fatto sua ormai molti mesi fa. Il centrodestra, quindi, avanza nelle preferenze degli italiani, desiderosi di cambiare guida per il Paese. Fratelli d'Italia non è mai stato così alto nel gradimento e nelle intenzioni di voto fin dalla sua nascita, segno che gli elettori hanno voglia di premiare la coerenza di un percorso che finora non ha avuto bruchi cambiamenti di direzione. Grazie ai risultati ottenuti nell'ultima settimana, il centrodestra vede sempre più vicino il target del 50% delle preferenze, attestandosi al 49,3%.

Diversi sono gli scenari a sinistra, dove il Partito Democratico continua a scivolare indietro e a perdere terreno rispetto alle due forze del centrodestra che in questo momento sono al vertice delle preferenze degli italiani. I dem in una settimana hanno perso 0,3 punti percentuali, allontanandosi ulteriormente da Fratelli d'Italia che sta prendendo il largo. Il Partito democratico guidato da Enrico Lettaè ora al 18,8%, dimostrazione del fatto che il cambio della segreteria non ha avuto l'effetto desiderato sui sondaggi, anzi. L'arrivo di Enrico Letta e la sua strategia politica hanno ulteriormente fatto perdere fiducia nei dem, la cui reputazione è in caduta libera. Lo dimostra un report che Andrea Indini per IlGiornale.it ha potuto visionare in anteprima.

Non va certo meglio al Movimento 5 Stelle, che in una settimana è crollato di quasi un punto. Il M5S ha perso esattamente lo 0,8 percento ed è sceso al 16,4% nel gradimento degli italiani, oltre due punti sotto il Partito democratico e ben 3 punti dietro rispetto a Fratelli d'Italia. Uno scenario impensabile solo fino a un anno fa, che dimostra sul campo come quello del MoVimento sia stato un fenomeno passeggero.

Se il centrodestra sale e raggiunge quasi il 50% delle preferenze di voto degli italiani, i giallorossi (Pd, M5S e LeU) crollano di 1,1 punti percentuali e scendono al 36,8%.