Foibe, Gasparri parla al sacrario: strappo choc del Pd che se ne va

Giorno del ricordo al sacrario di Basovizza: Gasparri prende la parola, i dem vanno via e fanno polemica: "Irrituale"

Polemiche e veleni anche nel giorno del ricordo delle foibe: il sacrario di Basovizza, infatti, è stato teatro dello scontro politico. Durante la commemorazione, quando Maurizio Gasparri ha preso la parola, la delegazione del Partito Democratico se ne è andata in dissenso.

Debora Serracchaini, Luigi Zanda, Tatjana Rojc, il vicepresidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Francesco Russo e la segretaria dem di Trieste Laura Famulari, hanno lasciato la cerimonia dopo l'intervento del presidente della regione, il leghista Massimiliano Fedriga, proprio quando ha iniziato a parlare il senatore di Forza Italia, in rappresentanza di Palazzo Madama.

Gli esponenti del "piddì" protestano per la "irritualità del caso". Peraltro, anche quando il governatore Fedriga ha preso la parola, tra i dem vi è stato qualche mugugno. Quindi, il gesto plateale quando il microfono è passato all'azzurro.

In seguito, la Serracchiani ha sbottato sui social: "Come ogni anno il Partito Democratico è presente alla Foiba di Basovizza a rendere omaggio alle vittime e agli Esuli dell'Istria, Fiume e Dalmazia. Il #GiornodelRicordo deve rimanere una solennità in cui si condivide pietà e giustizia, non un palcoscenico per la destra sovranista…".

Durissimo il commento di replica di Maria Rizzotti, vicepresidente dei senatori forzisti: "I dirigenti e i deputati del Pd che hanno abbandonato la cerimonia alla foiba di Basovizza in segno di protesta verso il presidente Gasparri dovrebbero vergognarsi. Non ci sono steccati né divisioni di parte o di partito in una giornata come quella del Ricordo. Agendo in questo modo invece hanno dimostrato alcun interesse verso la memoria delle tante vittime italiane e soprattutto hanno offeso il Senato, rappresentato appunto dal collega Gasparri". L'azzurra, quindi, rincara la dose e attacca il Partito Democratico: "Temo che il Pd attacchi perché spera ci si dimentichi del vergognoso convegno Anpi in Senato cui si negava la verità sulle foibe…".

Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Madama, fa eco alla collega: "I parlamentari del Pd abbandonano la cerimonia presso la Foiba di Basovizza perchè, dicono, il luogo è diventato un palcoscenico della destra sovranista? Evidentemente per loro è insopportabile ascoltare la verità sui crimini del comunismo. Il comunismo, almeno quanto il nazismo, è stato protagonista di eccidi di una ferocia diabolica". Il politico di FdI, dunque, ha aggiunto: "Sembra che la sparuta rappresentanza della sinistra presente a Basovizza sia intollerante a questo argomento".

Infine, questa la posizione della deputata triestina di FI Sandra Savino, che è anche coordinatrice regionale del partito in Fvg: "L'intervento di Gasparri è stato quello che ha raccolto più consenso, pur nella sobrietà di una cerimonia che non è un comizio di piazza, come forse immagina la Serracchiani".

Commenti

giosafat

Lun, 10/02/2020 - 17:38

PD con la coda di paglia e la faccia di tolla. Fuggire come cani bastonati è tutto quello che hanno saputo fare. I lamenti del giorno dopo servono solo a leccarsi le ferite....Buffoni

COSIMODEBARI

Lun, 10/02/2020 - 17:51

La Serracchiani, una comunistivendola che non accetta la Giornata del Ricordo. Gli assassini furono e sono ancora i suoi compagni rosso sangue altrui.

MOSTARDELLIS

Lun, 10/02/2020 - 17:51

Non c'è niente da fare, i comunisti italiani sono e resteranno sempre comunisti, complici di Tito che ha massacrato migliaia di persone e questi farabutti non lo vogliono riconoscere. Andando via dalla cerimonia si sono qualificati ancora una volta per quello che sono. Vergogna.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 10/02/2020 - 18:07

vermi schifosi e puzzolenti

Ritratto di Gius1

Gius1

Lun, 10/02/2020 - 18:07

secondo loro (PD) i morti delle Foibe erano animali e non persone. Non capisco come chi li vota possa farlo senza avere la coscienza sporca.

bernardo47

Lun, 10/02/2020 - 18:08

serve piu' rispetto per tutti e per quei morti in particolare.

gjallahorn

Lun, 10/02/2020 - 18:10

Non hanno avuto il fegato di condividere una tesi, sancita anche dal Parlamento Europeo. ANPI è stata invece ricevuta dal Segretario alla Camera, Boldrini con esaltazione dei toni. Stanno riprendendo la carica per il 25 aprile, quando dovranno festeggiare qualche scacco elettorale.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 10/02/2020 - 18:11

A cosa serve la presenza dei sinistrati alle commemorazioni nel giorno del ricordo? Semplice: verificare che non si parli male dei comunisti, impedire che lo si faccia e, se proprio non ci riescono, buttarla in "caciara"!

armando45

Lun, 10/02/2020 - 18:14

PDidioti con quale coraggio si presentano alle cerimonie delle foibe sono gli eredi dei comunisti e dei garibaldini che collaboravano con i titini.

Triatec

Lun, 10/02/2020 - 18:17

Un altro episodio che dimostra chi davvero genera odio. L'intolleranza dei compagni che governano con i 5S, appoggiati dalle sardine sono i veri odiatori seriali, questa è la vera emergenza.

Mr Blonde

Lun, 10/02/2020 - 18:19

Chi da dx attacca i disconoscimenti delle foibe senza fare la stessa critica sugli eccidi dei nazi fascisti dovrebbe seppellirsi, al pari di chi per 50 anni ha occultato le prove di questi massacri

dot-benito

Lun, 10/02/2020 - 18:32

I soliti pidioti BASTARDI con la faccia di tolla

gianf54

Lun, 10/02/2020 - 18:34

Bella figura che ci hanno fatto, eh? Questi non sono comunisti, sono uno spettacolo di arte varia.......(scadente)!

Giorgio5819

Lun, 10/02/2020 - 18:38

La conferma della sporcizia intellettuale COMUNISTA.

Giorgio5819

Lun, 10/02/2020 - 18:40

...scappano a nascondersi dietro ai cespugli....

MammaCeccoMiTocca

Lun, 10/02/2020 - 18:42

E che cosa ti puoi aspettare dai dem? Sardine, puzza di pesce stantìo, e che sono persone quelli? Hanno nascosto le foibe per quasi un secolo ed ora che grazie alla loro scalmanata propaganda sull'antifascismo, le foibe tornano a galla, vorrebbero insabbiarle. Diecimila morti e forse di più, che hanno sulla coscienza solo i comunisti, non sono mai esistiti vero?

polonio210

Lun, 10/02/2020 - 18:43

Ricordate.Ricordate.Ricordate questa giornata.Ricordatela quando ci permetteranno di votare.Ricordate questi discendentI di quel P.C,che osannava Tito,mentre i suoi adepti sputavano in faccia ai profughi dalmati arrivando a rifiutare,spargendolo sui binari,addirittura il latte per i loro bimbi.Ricordate le stragi perpetrare dopo la fine della guerra nel tristemente famoso triangolo della morte.Ricordate i preti,le donne,le ragazzine e tutte le vittime soppresse,tra le quali anche molti partigiani bianchi che combatterono con onore contro i nazisti,dagli eroi del P.C.RICORDATE!

maxxena

Lun, 10/02/2020 - 18:45

..non vedevano l'ora di svignarsela...hanno colto un "Gasparri" al volo....cosa dirà adesso il Presidente della Repubblica?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 10/02/2020 - 18:47

E' molto più "irrituale" che i komunisti, minorati in minoranza, siano al governo. Se ne vanno? Ottimo. Se ne andassero proprio e non tornassero più. Magari in Cina.

cgf

Lun, 10/02/2020 - 18:48

figurati, il brutto che non sono iti dalla vergogna, come per Bibbiano e Forteto, non si sentono responsabili, anzi...

jaguar

Lun, 10/02/2020 - 18:50

Chissà quanto pesa ai compagni commemorare tutti gli anni le foibe.

nopolcorrect

Lun, 10/02/2020 - 18:52

Diciamoci la verità, i partigiani comunisti, quelli dell'eccidio di Porzus per intenderci, si consideravano prima comunisti e poi Italiani. Oggi ai loro eredi del PD la parola Patria dà fastidio, molto fastidio.

Ritratto di mailaico

mailaico

Lun, 10/02/2020 - 19:02

zanda, serracchiani ... gentaccia da forno crematorio.

buonaparte

Lun, 10/02/2020 - 19:18

vorrei che i politici del cdx controllino cosa trasmesso dalla trasmissione agora oggi su rai3 sulle foibe.. perchè a mio avviso il servizio striminzito fatto andare alle 10.00 era anche infarcito con parole non consone ..

Epietro

Lun, 10/02/2020 - 19:22

Qui non si tratta di opinioni ma di falsare la storia. Per cui fuori dalle palle i falsi ed i bugiardi e non invitateli più alle commemorazioni. Se si presentassero ancora prendeteli a calcioni per conto degli esuli dalmata-istriani che tanto hanno patito per questi innominabili individui.

oracolodidelfo

Lun, 10/02/2020 - 19:22

Serracchiani?Questa pulzella non perde mai l'occasione per dimostrare la sua scarsità.....

anfo

Lun, 10/02/2020 - 19:32

Mr Blonde ma di chi parla?

Korgek

Lun, 10/02/2020 - 19:33

La Serracchiona è sclerata, ma che cavolo c'entra Gasparri con la destra sovranista? Ma che cavolo c'entra il sovranismo con il doloroso ricordo di una pulizia etnica perpetrata da comunisti? Ma la finite? Lasciate in pace gli italiani!!!

ItaliaSvegliati

Lun, 10/02/2020 - 19:38

Irrituale? Forse perché non c'erano le SARDINE AFFUMICATE!!!

0rl4nd0

Lun, 10/02/2020 - 19:40

questi ma ia li, vanno via a occhi bassi perchè sanno che ne sono i responsabili storici! maledetti!

DRAGONI

Lun, 10/02/2020 - 19:47

I LEGAMI INTERNAZIONALI CON IL COMUNISMO PASSATO E PRESENTE SONO EVIDENTEMENTE ANCORA SENTITI DAI MILITANTI DEL PD!!

Ritratto di Lissa

Lissa

Lun, 10/02/2020 - 19:48

Pensa te, i complici dei criminali assassini comunisti che fanno gli offesi. Cialtroni anti italiani fuori da questo paese!

Surfer67

Lun, 10/02/2020 - 19:52

Egregissimo Sig. Mattarella! Presidente della Republicca! Queste sono le persone che ha voluto al governo! Nulla da dire?

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 10/02/2020 - 19:53

Hanno la coscienza talmente sporca da non essere degni di partecipare ad una tale commemorazione. Infatti come potrebbero non ricordare che l'allora PCI si oppose al rientro degli Italiani perseguitati, definendoli codardi che fuggivano dallo spirare della nuova aria di libertà portata dal COMUNISMO.

Brutio63

Lun, 10/02/2020 - 19:56

A parte che Gasparri è di FI e con il PD hanno votato insieme Ursula Van Der Leyen proposta dalla Merkel che prima teleguidava Juncker ed adesso lei ma bisogna ricordare che la Serracchiani, che è quella che si mise il velo islamico in Iran in sottomissione, viene dal PCI/PDS/DS/PD che sono quelli che impedirono l’intervento della Croce Rossa in aiuto dei profughi (veri profughi italiani perseguitati ed uccisi dal loro compagno Tito) alla stazione di Bologna. Si tratta di antitaliani che sfilavano con la bandiera rossa e non con il tricolore nazionale che non hanno mai amato!

Brutio63

Lun, 10/02/2020 - 19:57

A parte che Gasparri è di FI e con il PD hanno votato insieme Ursula Van Der Leyen proposta dalla Merkel che prima teleguidava Juncker ed adesso lei ma bisogna ricordare che la Serracchiani, che è quella che si mise il velo islamico in Iran in sottomissione, viene dal PCI/PDS/DS/PD che sono quelli che impedirono l’intervento della Croce Rossa in aiuto dei profughi (veri profughi italiani perseguitati ed uccisi dal loro compagno Tito) alla stazione di Bologna. Si tratta di antitaliani che sfilavano con la bandiera rossa e non con il tricolore nazionale che non hanno mai amato!

Luigi Farinelli

Lun, 10/02/2020 - 20:11

Insomma per la Serracchiani e i suoi compagni politicamente e storicamente corretti, la "destra sovranista" qualunque cosa faccia lo fa per sciacallaggio e propaganda elettorale. Mentre loro se abbandonano il campo in un pubblico consesso è solo perchè sono offesi nella loro dignità! Ascoltando le voci sinistre (ossia della Sinistra) che girano, è più facile tacciare la Sinistra di falso pentimento: i soliti sepolcri imbiancati (con vernice rossa che non stinge), falsi, ipocriti, menzogneri, bacati dentro, al governo senza mandato popolare se non attraverso intrighi di palazzo che riconoscono ancora valide votazioni effettuate in epoca quasi-napoleonica, non rispecchianti più il sentire popolare in Italia. Eppure eccoli lì, i nipotini di chi la democrazia la sosteneva a purghe, gulage foibe: a dare dei "fascisti" a chi non sia rosso dentro e non veda la storia attraverso gli occhiali politicamente corretti.

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Lun, 10/02/2020 - 20:21

Da bravi negazionisti se ne vanno. Ascoltare la verità insabbiata per anni deve essere doloroso per loro. Dover ammettere che diverse brigate partigiane altri non erano che banditi assassini deve essere insopportabile per i kompagni !!!

uberalles

Lun, 10/02/2020 - 20:23

Mr. Blonde, sia gentile: mi trovi un komunista, uno soltanto che faccia ammenda per i delitti e le atrocità commesse in nome del popolo. Cerchi pure fra l'Italia, l'Est Europa, la Cambogia, Nord Korea, Cuba e trovi qualche komunista che ammetta gli orrori del komunismo, su, sia bravo! Almeno, i crimini del nazismo sono condannati da tutti, per il 95 % anche da chi vota a destra. Deferenti ossequi.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 10/02/2020 - 20:26

Komunisti, sempre i soliti. Trucidi e prepotenti ed intolleranti.

porcorosso

Lun, 10/02/2020 - 20:28

La fortuna di Tito è stata di morire prima. Altrimenti i suoi connazionali l'avrebbero liquidato come un maiale, come è successo a Ceausescu. Quanto poi ai crimini commessi gli stessi sono stati subiti probabilmente dai cittadini Jugoslavi non allineati col compagno Broz.

yorkshire22

Lun, 10/02/2020 - 20:33

Sono andati via perchè non hanno le coscienze a posto.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 10/02/2020 - 20:41

Vergognosi. Io c'ero. VIVA L'ITALIA!

vottorio

Lun, 10/02/2020 - 20:47

Dopo 75 anni di negazione, oggi non ci vogliono proprio stare.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 10/02/2020 - 21:06

sono degli infami che non hanno nemmeno il coraggio di mostrare la loro faccia !!!

vottorio

Lun, 10/02/2020 - 21:11

Il comunismo sotto qualsiasi forma deve essere messo fuori legge alla stessa stregua del nazismo. Lo richiede la Giustizia e il buon senso di ogni paese democratico.

PRALBOINO

Lun, 10/02/2020 - 21:13

Coloro che si credono "i migliori"si stanno rivelando degli ignobili

Ritratto di Montagner

Montagner

Lun, 10/02/2020 - 21:13

Debora Serracchaini, Luigi Zanda, Tatjana Rojc: . . . . . . BRUTTA GENTE. . . . NAZI-LIBERAL-COMUNISTI ! !

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 10/02/2020 - 21:49

Italiani,ricordate questa giornata quando andremo a votare e di come si sono comportati i dem presenti con spregio alla memoria di vittime innocenti.Il mio più totale silenzio in onore ai tutti i caduti vittime di odio e disprezzo non meritato.

maidestro

Lun, 10/02/2020 - 22:25

I buffoni sono i destroidi che vanno a commentare una cosa dopo che i destri avevano conquistato l'istria, cosa dovrebbero fare se venissero i fascisti a commemorare i morti di Stazzema, ma fatemi il piacere.

Tuthankamon

Lun, 10/02/2020 - 22:28

Molto democratici. Decisamente il nome del partito è appropriato!!!

d'annunzianof

Lun, 10/02/2020 - 22:49

L'Italia non e` un paese normale ne tantomeno un paese democratico fintanto che non sara` disinfettata ma questo morbo del comunismo infiltratosi in tutti gli apparati della vita civile da settantacinque(75) anni ad oggi! Non e` possibile che in una democrazia moderna una minoranza criminale imponga la sua ideologia morta al resto della maggioranza con politiche contro l'interesse dei cittadini(per sangue) e del paese! QUESTA E` DITTATURA!

RolfSteiner

Lun, 10/02/2020 - 23:05

E' gente che presenzia alle commemorazioni per "atto dovuto". Mica ci vanno con sentimento. Sempre comunisti sono.

Gyunchiglia

Lun, 10/02/2020 - 23:11

Il PD sta proprio toccando il fondo. Hanno in odio il loro stesso Paese. Meditate gente meditate

Gianni11

Lun, 10/02/2020 - 23:25

Ancora i comunisti non sono stati sconfitti. Sono sempre quelli delle foibe e ci fanno sempre sapere che lo farebbero ancora. L'odio? E' la loro parola d'ordine. E il loro odio e' contro l'Italia stessa. O non sono loro che ci vogliono vedere invasi e la nazione cancellata?

Santippe

Mar, 11/02/2020 - 00:19

Se ne sono andati? Si accomodino.Speriamo se ne vadano soprattutto fuori dal governo.

vale.1958

Mar, 11/02/2020 - 00:41

Quelli del PD non perdono occasione per confermarsi ridicoli.

AntonioLatela

Mar, 11/02/2020 - 06:41

Tutti sono i benvenuti ad una manifestazione così importante, poco celebrata negli anni addietro. Gli esponenti del PD hanno sbagliato ad abbandonare la celebrazione ed a fare polemica. È il momento della riflessione storica, della commemorazione delle vittime, del sentimento di pietà. Bene che partecipino le Autorità, i rappresentanti del Governo, i cittadini e gli studenti. Benvenuti tutti gli interventi finalizzati a commemorare una tragedia occultata negli anni. Tutti hanno diritto a commemorare a favore: rappresentanti della destra e della sinistra. E bisogna unire gli intenti ed i sentimenti. Se io sento di andare ad una celebrazione perché giusta perché dovrei irritarmi e fare polemiche solo perché c’è qualcuno che la pensa diversamente da me su altre questioni ma concorda con me che sia giusto e doveroso partecipare alla stessa manifestazione pubblica ?? Polemiche anche innanzi ai morti ! Siete uomini di poco spessore culturale, politico ed umano.

antonioarezzo

Mar, 11/02/2020 - 07:35

comunisti. non c'è altro da dire, è un offesa sufficiente.

Franco Ruggieri

Mar, 11/02/2020 - 08:24

Eh, sì, è proprio vero: il comunismo è peggio del Coronavirus. Da quest'ultimo si spera di trovare una via di uscita. Dal comunismo non si esce mai: è un morbo che infetta per tutta la vita.

veromario

Mar, 11/02/2020 - 08:39

Bella razza di democratici dei misfatti rossi non si può parlare.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Mar, 11/02/2020 - 10:19

Cosa ci si poteva aspettare da cialtroni conclamati?

maxxena

Mar, 11/02/2020 - 11:02

gent.mo maidestro Lun, 10/02/2020 - 22:25 le vittime di certi orrori non hanno partito. Se fosse per me, i sacrari della guerra non avrebbero ne bandiere ne confini.Testimonianze semplicemente umane di rispetto per chi fu vittima di guerre in genere decise in "alto" e combattute in "basso". Alto e basso quindi e non destri o sinistri, perchè tutti i potenti, dalla guerra guadagnano sempre mentre i poveri cristi muoiono, spesso e volentieri credendo fermamente di aver fatto la cosa giusta.Forse almeno nella morte considerarli solo "vittime" , ci aiuterebbe ad andare avanti con meno celebrazioni e più cultura della pace. L'importante è che tutti, proprio tutti vengano ricordati, perchè i "distinguo" sono i semi della guerra.

buonaparte

Mar, 11/02/2020 - 13:32

PER LA STORIA vorrei ricordare che ; - nella shoah morirono 6,219 ebrei italiani .tutti catturati dopo il 43 quando non cera piu il duce-la stessa segre fu presa fine 43. - nelle foibe morirono piu di 12.000 italiani e non fascisti e torturatori come qualche vergognosa trasmissione di rai3 ha detto ieri.furono uccisi per vendette ,per ruberie di case e terreni,per liti personali e famigliari e ecc. - non furono solo i titini a gettare le persone nelle foibe ,ma anche i partigiani rossi .. - ricordo poi la strage di porzus .. - e ecc. le foibe per l'italia fu una cosa piu grave della shoah dove gli ebrei fino a quando cera il duce non furono deportati -le leggi razziali impediva loro solo di non avere posti nelle amministrazioni pubbliche per problemi di compattezza. - e ecc..