Il Cav ricoverato al San Raffaele. "È precauzionale, sta bene"

Ieri sera il ricovero di Berlusconi in ospedale a Milano per monitorare l'andamento del Covid. La Ronzulli: "Ha passato la notte bene"

Il Cav ricoverato al San Raffaele. "È precauzionale, sta bene"

Silvio Berlusconi, dopo che mercoledì scorso è risultato positivo al tampone nasofaringeo, è stato ricoverato all'ospedale San Raffale di Milano. La decisione è stata presa solo "a scopo precauzionale". "Il quadro clinico - fanno sapere fonti vicine all'ex presidente del Consiglio - non desta preoccupazioni".

Il ricovero al San Raffaele

"Berlusconi sta bene, ha passato la notte bene". Intervenendo su Rai3 alla trasmissione Agorà, la senatrice azzurra Licia Ronzulli ci ha tenuto a rassicurare sullo stato di salute del Cavaliere dopo che, in seguito al ricovero di ieri sera, ha trascorso la notte all'ospedale San Raffaele di Milano nella solita stanza al sesto piano in cui è stato in occasione di precedenti ricoveri. "C'è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale per monitorare l'andamento del Covid-19", ha spiegato la parlamentare. Dagli esami, come riportato dal Corriere della Sera e dalle agenzie di stampa, sarebbero emerse tracce di una polmonite bilaterale allo stato precoce. Niente di preoccupante, però.

Come spiegato dal portavoce di Forza Italia Giorgio Mulè a Radio Cusano Campus, è stato Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione dell'ospedale San Raffaele di Milano, a consigliare il trasferimento in ospedale nella notte ("Un ricovero non dettato da urgenza, ma da precauzione") per "monitorare meglio le sue condizioni" dell'ex premier. "Berlusconi ha l'ossessione di cautelarsi e di utilizzare tutte le precauzioni per quando riguarda questa epidemia, quindi mi sento di dire che è una vittima di quello che sta accadendo a livello sanitario", ha spiegato Mulè ricordando i continui consigli del Cavaliere a indossare la mascherina. "Berlusconi vuole democratizzarne l'uso - ha spiegato - per fare in modo che siano utilizzate il più possibile". Intervistato dalla Stampa, il Cavaliere conferma che questo virus è insidioso, "mi rendo conto una volta di più di quanto sia grave questa tragedia che ci è capitata. Mi rendo conto di quanti lutti ha seminato in tante famiglie, di quanto dolore ha causato a tante persone. Penso a chi non c'è più, penso a chi ha perso i suoi cari...".

Il sostegno della politica

Ieri Berlusconi è intervenuto telefonicamente a un'iniziativa di Forza Italia organizzata a Genova in vista delle elezioni regionali. "Continuo a lavorare nei modi possibili alla campagna elettorale in corso", ha rassicurato i militanti presenti che, guidati da Antonio Tajani, hanno ascoltato in piedi il suo messaggio. Poi ha ringraziato tutti coloro che gli hanno fatto sentire vicinanza e affetto, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella al premier Giuseppe Conte, dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio all'ambasciatore degli Stati Uniti, fino ai parlamentari di ogni schieramento politico e agli esponenti politici del centrosinistra, a cominciare dal segretario piddì Nicola Zingaretti (guarda il video). "Questa vicinanza - ha sottolineato - mi ha commosso ed è il più grande incentivo ad andare avanti".

Commenti