Interni

Al Colle arriva la telefonata di Berlusconi: "Grazie". Meloni: c'è il giusto clima per risollevare il Paese

Il mondo politico per una volta compatto nel sottolineare il valore del messaggio del Quirinale. I temi più applauditi: i giovani, la libertà e la difesa dell'Ucraina

Al Colle arriva la telefonata di Berlusconi: "Grazie". Meloni: c'è il giusto clima per risollevare il Paese

Il passaggio dal vecchio al nuovo anno si compie in un ritrovato clima di coesione politica. Tanti i segnali. A iniziare, certo, dagli auguri che i leader politici si sono scambiati e hanno fatto al presidente Mattarella, per proseguire poi con il denominatore che accomuna il discorso del presidente della Repubblica e le prime parole del 2023 pronunciate dalla premier Meloni. Dove la fiducia nelle capacità di ripresa degli italiani è il tema dominante. E per ritrovare un simile clima politico bisogna tornare indietro con la memoria ai giorni più fulgidi del governo di unità nazionale guidato da Mario Draghi.

«Un grande augurio a tutti gli italiani per un 2023 di orgoglio e di ottimismo» è quello che manda via Twitter la premier. «Il governo - spiega - farà la sua parte in quest'anno ma vorrei che ci credeste con noi, con me, nella possibilità di risollevare questa Nazione». La stessa Meloni ha poi chiamato Mattarella per ringraziarlo delle parole di incoraggiamento e per esprimere gratitudine a nome di tutti gli italiani. E scambi di auguri sono poi passati tra la stessa premier e Berlusconi che ha telefonato anche a Mattarella. Tradizionali auguri, certo, ma anche qualcosa di più se poi sui social ha ribadito il suo giudizio positivo sul discorso («Ha saputo esprime grande saggezza e l'unità profonda della nazione»).

Ci pensa un comunicato ufficiale di Palazzo Chigi, poi, a sottolineare le parole dedicate da Mattarella alla crisi in Ucraina e non solo. «Il presidente Meloni - recita il comunicato - ha condiviso le parole sulle gravi violazioni della libertà che si consumano in varie aree del mondo e sulla necessità di concordia istituzionale nell'interesse dei giovani, delle donne, di chi lavora e guarda al futuro con fiducia».

Gratitudine a Mattarella è stata espressa anche dal presidente della Camera, Lorenzo Fontana, «per il suo messaggio di sostegno e di fiducia a tutti gli italiani, in particolare alle giovani generazioni». Sempre sui social, il segretario del Pd, Enrico Letta, ha commentato: «Da Mattarella il messaggio di speranza e di futuro di cui ha bisogno l'Italia. Il commento più semplice è dire quanto è stato saggio e lungimirante il Parlamento scorso a rieleggerlo. Le sue parole ci parlano di futuro. E ci danno speranza».

«Tutela del lavoro, attenzione ai giovani, necessità di unire e modernizzare: la migliore risposta al presidente Sergio Mattarella è l'impegno quotidiano per far correre l'Italia» scrive su Twitter il vicepremier Matteo Salvini che poi si sofferma sul passaggio in cui l'inquilino del Colle, nel suo discorso di fine anno, ha evidenziato il legittimo passaggio di consegne con un governo espresso chiaramente dal voto. «Auspichiamo - aggiunge Salvini - che questa analisi isoli quelle frange dell'opposizione che ancora non si rassegnano alla sconfitta e delegittimano pericolosamente gli avversari». Della legittimazione del governo parla anche il ministro Francesco Lollobrigida che ringrazia Mattarella per aver sottolineato come «la prima premier donna d'Italia sia la più autentica e genuina conseguenza della maturità della nostra democrazia».

Commenti