Politica

"Comizio troppo breve". E Zingaretti risponde male al militante Pd

Durante la Festa dell'Unità di Milano, un militante dem si è lamentato per l'eccessiva brevità del comizio del segretario Zingaretti, che gli ha risposto: "Non vado mica in vacanza. E sono 15 giorni che non vedo la mia famiglia"

 "Comizio troppo breve". E Zingaretti risponde male al militante Pd

Venerdì sera la Festa dell'Unità di Milano - in programma fino al 15 settembre - ha avuto il suo evento clou, con l'intervento del segretario del Pd Nicola Zingaretti. Il leader democrat a ruota libera del governo appena formato con il Movimento 5 Stelle, del futuro dell'Italia e del partito che si è ritrovato a guidare dopo avere battuto alle primarie Maurizio Martina e Roberto Giachetti.

In tutto ha parlato per 45 minuti, al termine dei quali uno dei circa 3 mila spettatori presenti, probabilmente un militante dem, si è lamentato davanti a tutti per l'eccessiva brevità del comizio del governatore del Lazio. "C'è gente che viene da lontano per vederti". Parole che hanno fatto arrabbiare non poco Zingaretti. "Non vado mica in vacanza, eh. Quello che ti posso dire è che sono 60 giorni che...", frase interrotta dalle rimostranze del contestatore. A quel punto il segretario dem lo ha incalzato: "Ho altri appuntamenti politici con altre piazze, non ti preoccupare. Hai trovato la persona sbagliata se pensi che me ne vado via di qua perché ho qualcosa di divertente da fare", la risposta arrabbiata di Zingaretti, che ha invitato ironicamente il militante a seguirlo nei suoi prossimi appuntamenti politici: "Sto lavorando, se vuoi domani sera sto a Torino e sono arrivato da un impegno a Bologna con Romano Prodi, quindi questa accusa proprio non la accetto", ha scandito il segretario del Pd. Che, un paio di secondi dopo, ha aggiunto: "Non vedo la mia famiglia da 15 giorni, quindi per favore non tocchiamo questo argomento", scatenando così la standing ovation del pubblico.

Commenti