Coronavirus, Zingaretti: "Ho avuto febbre alta qualche giorno. Ora sto meglio"

Il segretario del Pd ha ricordato che prosegue il rafforzamento della rete ospedaliera "per essere pronti a ogni evenienza"

Coronavirus, Zingaretti: "Ho avuto febbre alta qualche giorno. Ora sto meglio"

Ho avuto febbre alta un paio di giorni e ora sto un po’ meglio”. Lo ha detto il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti in un video postato sulla sua pagina Facebook. Il presidente della Regione Lazio è risultato positivo al coronavirus il 7 marzo.

Zingaretti ha precisato che si trova ancora a casa in assistenza domiciliare e ha iniziato la terapia anti virale. L’ex europarlamentare ha voluto ringraziare “tutti gli operatori e le operatrici della sanità che stanno dando il massimo in questo momento, grazie alla squadra della Regione. Nel Lazio - ha proseguito - stiamo costruendo e va avanti il rafforzamento della rete per essere pronti a ogni evenienza”.

A tal proposito il segretario dei dem ha evidenziato che è iniziato l’ampliamento dei posti letto all’Istituto Spallanzani e anche il Gemelli-Columbus avrà una struttura interamente dedicata al virus, chiamata Covid 2. Domani sarà la volta di Casalpalocco e poi ne apriranno altre al Policlinico Umberto I e a quello di Tor Vergata. Zingaretti ha specificato che in generale in tutti i nosocomi delle province si sta allargando la rete ospedaliera per ovviare ad ogni necessità. “Lo so che è dura - ha continuato il numero uno della Regione Lazio -. Continuiamo a stare a casa ma è importante sapere che siamo tutti impegnati per vincere questa sfida”.

Zingaretti

A inizio febbraio il segretario dei dem aveva minimizzato la pericolosità del coronavirus e aveva invitato a non creare ansia, durante una puntata del programma L’aria che tira. “In questo momento nella nostra regione contiamo circa 85mila pazienti con l'influenza stagionale che spesso causa decessi, e due col coronavirus - aveva spiegato Zingaretti -: questo dà la dimensione di quanto siano infondati gli allarmismi”.

Un mese dopo il segretario del Pd è risultato positivo al Covid-19 e ha dato la notizia in un video su Facebook. Nelle settimane precedenti l’attività politica di Zingaretti era stata intensa tra interviste, riunioni, conferenze stampa e incontri, senza scordare la sua presenza a un aperitivo nel capoluogo lombardo. In quest’ultimo caso il 27 febbraio aveva brindato contro la paura dopo aver accolto l'appello lanciato da Beppe Sala per sostenere la città di Milano. Il 4 marzo era stato ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta. Durante la trasmissione aveva ricordato i giorni drammatici che stava passando l'Italia e aveva rivendicato le misure del governo giallorosso per tentare di contrastare la diffusione del virus.

Commenti

Grazie per il tuo commento