Elezioni Sardegna, sale affluenza. Alle 19 è al 43,78%

Si vota in Sardegna per il rinnovo del Consiglio regionale. I seggi sono 1840: 1 milione 470mila 404 elettori chiamati alle urne

Elezioni Sardegna, sale affluenza. Alle 19 è al 43,78%

Proteste del latte e un assalto armato ad una cisterna. Le elezioni in Sardegna sono state contrassegnate dalle tensioni. Ma per ora il richiamo al voto ha fatto registrare un aumento dell'affluenza alle urne.

L'affluenza alle elezioni in Sardegna

Alle 19, infatti, il numero totale dei sardi che hanno deciso di votare è di 643.842 persone. Si tratta del 43,78% degli aventi diritto al voto, che sono 1 milione 470mila 404 elettori. Si registra dunque un aumento dell'affluenza rispetto al 2014, quando alle urne si era presentato il 41,02% (sempre alle 19): in totale cinque anni fa avevano messo la X sulla scheda elettorale 607.246 elettori. Cagliari per ora è la città con più affluenza, che si assesta al 45,25%.

Le polemiche per il Tweet di Salvini

La giornata politica, al di là dell'assalto alla cisterna del latte, si è svolta senza particolari preoccupazioni. Unica polemica politica quella rivolta contro il ministro dell'Interno. Matteo Salvini, infatti, sui social ha rivolto il suo appello ai sardi per adanre a votare: "Ricordo di una splendida serata a Cagliari, che porterò sempre nel cuore! C'è tempo fino alle 22, Amici Sardi: andate a votare e insieme vinciamo!", ha scritto su Twitter il leader della Lega. A sinistra, però, c'è chi lo ha accusato di aver rotto il silenzio elettorale: "C'è la regola del silenzio elettorale - ha scritto sui social l'ex premier Enrico Letta - C'è la regola che stia al ministro dell'Interno farla rispettare essendo responsabile, nel nome di tutti, della regolarità del voto. Poi c'è la realtà di un ministro che rompe lui stesso, anche oggi, la regola. Sono l'unico a trovare indegno tutto ciò?".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti