I giallorossi: "Regolarizziamo i migranti che erano in Italia a marzo"

Una parte della coalizione giallorossa, allarmata per il flop della sanatoria, vorrebbe estendere la regolarizzazione a tutti i migranti: pronti emendamenti a firma, tra gli altri, di Laura Boldrini

Negli ambienti della maggioranza fino a pochi giorni fa veniva solo sussurrato: la sanatoria, chiamata però “regolarizzazione” dal governo, è stata un flop e più i giorni passano e più questa circostanza appare una certezza. La norma che ha dato la possibilità ai migranti irregolari di sanare la propria posizione è stata un fiasco, lo si capisce bene anche dai primi dati preliminari che parlano di 9.500 domande presentate su 220.000 di potenziali candidati.

Adesso è anche lo stesso Pd ad evidenziare il fallimento della sanatoria, chiamata con il suo nome non a caso anche da Repubblica, nella cui edizione odierna è stata riferita la notizia di alcuni emendamenti che verranno proposti da esponenti della maggioranza quali Laura Boldrini, Lorenzo Fioramonti, Gennaro Migliore e Riccardo Magi.

In particolare, proprio Laura Boldrini avrebbe fatto proprie le osservazioni di un gruppo denominato “Grei 250”. All’interno di quest’associazione ci sono avvocati, professori e studiosi del fenomeno migratorio, i quali hanno evidenziato tre falle della norma relativa alla sanatoria voluta dal governo Conte. Si tratterebbe, andando nello specifico, della data relativa alla scadenza del permesso di soggiorno, che nel decreto governativo è quella del 31 ottobre 2019, così come si parla della limitazione degli ambiti lavorativi e della mancata possibilità di regolarizzare la posizione offerta ai richiedenti asilo.

La sanatoria è stata inserita all’interno del decreto bilancio, il quale a giorni sarà discusso in Parlamento per la conversione in legge. Da qui l’idea della Boldrini, attiva in queste ore anche contro i decreti sicurezza, di presentare emendamenti in linea con le posizioni del gruppo Grei 250. Ed ecco che nelle proposte lanciate dall’ex presidente della Camera, vi è l’inserimento tra i potenziali migranti candidati per la sanatoria di tutti coloro che erano in Italia entro il marzo 2020.

Spazio quindi anche ad un emendamento che allargherebbe la lista dei lavori per i quali il migrante può chiedere la regolarizzazione. Non più settore agricolo e domestico, così come previsto nella versione inserita nel decreto rilancio, bensì tutti i settori che potrebbero riguardare i migranti attualmente irregolari presenti nel nostro territorio. Verrebbe cioè a cadere la barriera riguardante l’ambito lavorativo, snaturando di fatto la proposta originaria pensata ed ideata esclusivamente, almeno per quanto dichiarato dal ministro Teresa Bellanova a maggio, per riportare i braccianti a lavorare nelle campagne.

Infine, la proposta della Boldrini prevedrebbe l’inserimento della possibilità per i richiedenti asilo di sanare da subito la propria posizione per scopi lavorativi, in attesa dell’espletamento della domanda. Ci sarebbe poi un quarto punto: estendere il limite massimo di presentazione della domanda dal 15 luglio al 31 agosto.

In poche parole, visto il flop della sanatoria attualmente riscontrato, ecco che la parte più a sinistra della coalizione giallorossa è pronta ad estendere praticamente a tutti i migranti irregolari la possibilità di sanare la posizione. E di garantire un maggiore lasso di tempo per presentare le domande. Un tentativo disperato di salvare dal fallimento generale una norma che già alla vigilia del decreto rilancio è stata vista con sospetto da molte associazioni di categoria del comparto agricolo, settore a cui era principalmente rivolta.

Al momento è difficile dire se gli emendamenti in questione hanno o meno l’appoggio politico della maggioranza. Anzi, già sulla sola idea della sanatoria sono state ben evidenti le spaccature interne alla coalizione giallorossa, con i grillini tra i più restii a far passare la regolarizzazione. Sulla sanatoria, il governo in aula potrebbe vedere non poche difficoltà.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 11/06/2020 - 10:10

....un emendamento che allargherebbe la lista dei lavori per i quali il migrante può chiedere la regolarizzazione...... come lo spaccio,la prostituzione,furti,rapine,scippi,stupri e violenze varie!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 11/06/2020 - 10:17

sanatoria quindi? ma questo contraddice con la vostra caccia all'evasione fiscale! come mai? :-)

Ritratto di Trinky

Trinky

Gio, 11/06/2020 - 10:18

Fossi un industriale o un proprietario di una ditta comincerei col lasciare a casa tutti gli italiani ed assumerei tutta questa accozzaglia che costa molto meno.....!!! Poi che quelli che resteranno a casa vadano a protestare col PD e i 5stalle!

bernardo47

Gio, 11/06/2020 - 10:30

Stiamo attenti a non fare altri pasticci......

gjallahorn

Gio, 11/06/2020 - 10:36

Si immettono nuovi "schiavi" sul mercato del lavoro lecito e illecito, senza che ve ne sia bisogno. Gli interessi non sono solo umanitari, ma delle ONLUS che speculano sui redditi dei rifugiati, ma anche di amicizie strette nei paesi del terzo mondo, con ricchi funzionari ONU dei paesi poveri,che rappresentano solo interessi e clientele locali. In piena epidemia COVID, le maestrine genuflesse si preoccupavano dell' Africa, quando in Kenya cominciava la caccia allo straniero "untore" e a Bergamo si crepava.

FedericoMarini

Gio, 11/06/2020 - 10:38

“CLANDESTINI” VOCABOLO ,CHE SA DI RAZZISMO..

gianf54

Gio, 11/06/2020 - 10:42

In effetti ci sono tanti lavori ai quali i clandestini sono abituati: furti, spaccio di droga, violenza sessuale, prostituzione, documenti falsi, commercio di griffe fasulle, truffe, etc.etc.;

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 11/06/2020 - 10:47

Regolarizzare i clandestini e fare debito pubblico sono le priorità anche di questo governo. Governare in questo modo a me pare "demenziale".

florio

Gio, 11/06/2020 - 10:48

I paesi comunisti hanno conosciuto la fame e la miseria, noi ci stiamo arrivando con il cambio generazionale. Continuate a votare PD sinistra. Le macerie di quest'Italia le raccoglieranno i vostri figli!

Ilsabbatico

Gio, 11/06/2020 - 11:05

@Trinky ... Se fossi un imprenditore in Italia, chiuderei proprio del tutto e riaprirei in qualsiasi altro paese...

Antibuonisti

Gio, 11/06/2020 - 11:22

vantaggi per pochi e costi su tutta la collettività. votate PD gente , votate

maurizio50

Gio, 11/06/2020 - 11:29

E magari con una dichiarazione sottoscritta con una crocetta dallo stregone del villaggio!!!

ITA_Chris

Gio, 11/06/2020 - 11:58

Ma non limitiamoci a Marzo 2020. Facciamo già fino a Dicembre 2020, così poi non se ne deve fare un altra.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 11/06/2020 - 11:59

non pensate troppo agli italiani mi raccomando eh

Altoviti

Gio, 11/06/2020 - 12:37

Ci vorrà un grande processo per condannare all'ergastolo i politici di sinistra che calpestano la costituzione e che governano per lo straniero e non per l'Italia.

ValdoValdese

Gio, 11/06/2020 - 12:50

La Bellanova è stata una dirigente sindacale. Regolarizzare 600.000 immigrati, a circa 100 euro annui di quota sindacale a lavoratore, significa un guadagno di 60 milioni di euro annui per il sindacato!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 11/06/2020 - 12:51

ORMAI SIAMO ARRIVATI ALLA SCHIFEZZA ASSOLUTA.

lisanna

Gio, 11/06/2020 - 12:55

magari estendere la sanatoria , mandare di maio in africa a dire che per tutti quelli che arriveranno in Italia ci sara' sanatoria preventiva.la boldrini e co in ginocchio a Lampedusa ,il resto di piu' eu e leu ai confini del Friuli

jaguar

Gio, 11/06/2020 - 12:59

llsabbatico, chi ha chiuso in Italia e riaperto all'estero ha fatto bene, ce lo meritiamo. Saluti.

marinaio

Gio, 11/06/2020 - 13:08

I danni che provocheranno questi incapaci, ce li porteremo per sempre in quanto non più sanabili.

trasparente

Gio, 11/06/2020 - 13:16

Altoviti un processo breve e senza avvocati strapagati.

milano1954

Gio, 11/06/2020 - 13:32

questo e' il regime sovietico che odia gli Italiani a cui continuamente si inginocchiano Berlusconi e Tajani

ziobeppe1951

Gio, 11/06/2020 - 13:34

DARE DEL MIGRANTE ANCHE AI CLANDESTINI È UNA FORMA DI RAZZISMO VERSO I VERI MIGRANTI

Giorgio5819

Gio, 11/06/2020 - 13:43

Vanno espulsi TUTTI! E con loro i parassiti che ne favoriscono continuamente l'ingresso.

giovanni235

Gio, 11/06/2020 - 13:52

Ho letto che la regolarizzazione costa 500 euro.Per non essere tacciato di razzismo metto a disposizione di chi deve o vuole regolarizzarsi un centesimo.Mi spiace ma di più non posso.

steacanessa

Gio, 11/06/2020 - 13:57

Manicomio italiota.

mozzafiato

Gio, 11/06/2020 - 14:29

BANDOG ormai legiferare per favorire tutto ciò che va contro gli interessi della nazione, il buon senso e persino la legalità, è diventata anno dopo anno, la prerogativa del nuovo PCI unito (che da poco ha normalizzato anche i grillini)! Ovviamente chi li segue e li sostiene, appartiene al loro mondo: PARASSITISMO TOTALE; ILLEGALITÀ E DELINQUENZA, CURA DEI PROPRI INTERESSI. Il sottoscritto non prova nessuna meraviglia per l'immane catastrofe che il nuovo PCI sta kombinando in Italia : mala tempora cutrunt amico mio! Il 2023 ahimè è ancora troppo lontano!

Brutio63

Gio, 11/06/2020 - 15:17

Basta con l’invasione straniera dell’Italia. Referendum, sia chiesto agli Italiani se vogliono porti aperti oppure no. Basta con le nostre città d’arte trasformate in suk e centrali di spaccio e prostituzione a cielo aperto!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 11/06/2020 - 17:03

Fallimento della Sanatoria? Meno male! In realtà la maggioranza degli Italiani, anche di sinistra, è stufa di assistere al’invasione afro-slamica, mentre viene ignorata la difficile situazione degli Italiani veri, quelli che hanno perso il lavoro o addirittura vivono in “siti” e case vergognose!