I militanti Cinque Stelle contestano Rizzetto. Scortato fino alla Camera

Costretto a rinunciare a un incontro al Nazareno, è tornato a Montecitorio solo grazie alla scorta degli agenti di polizia

Walter Rizzetto, contestato da alcuni militanti del M5S al suo arrivo alla sede del PD
Walter Rizzetto, contestato da alcuni militanti del M5S al suo arrivo alla sede del PD

Sotto la sede del Nazareno, per aspettare i "traditori". Una manifestazione dei militanti del Movimento 5 Stelle era attesa, ma quello che non ci si aspettava è che impedissero al deputato Walter Rizzetto di entrare e incontrare Matteo Renzi.

Apostrofato come "venduto" e "traditore", è stato costretto a rinunciare e tornare sui suoi passi. E la manifestazione non è finita lì. I militanti hanno continuato a insultarlo lungo tutto il percorso da largo Chigi alla Camera dei deputati, dove è arrivato scortato da un piccolo drappello di agenti di polizia.

Altri ex Cinque Stelle sono riusciti, a differenza di Rizzetto, a entrare al Nazareno, mentre il collega scappava verso Montecitorio. Via twitter è arrivata la risposta del presidente del Partito Democratico, Matteo Orfini, che ha definito i contestatori degli "squadristi a 5 Stelle", condannando quanto avvenuto.

Commenti