"Italiani, quale riforma ora?". Ma per Renzi soltanto critiche

Il premier lancia un sondaggio-referendum su Facebook per individuare le prossime riforme: "Siamo a metà cammino, quale priorità per voi?". Gli italiani chiedono più lavoro, pensioni più alte e maggiore sicurezza. Tra le risposte anche una valanga di critiche

"Italiani, quale riforma ora?". Ma per Renzi soltanto critiche

Dalla suo profilo Facebook Matteo Renzi lancia un sondaggio-referendum per individuare le prossime riforme da presentare in Consiglio dei migli. Quelle più richieste dai cittadini saranno anticiate. Almeno questo è l'intento populista del premier che, in panne con il ddl Cirinnà sulle unioni civili e in difficoltà con una crisi economica che non se ne va, cerca di ristabilire il contatto con gli italiani. La maggior parte degli utenti che rispondono chiedono più lavoro, pensioni più alte e maggiore sicurezza. Tra le risposte, però, ci sono anche una valanga di critiche. Cittadini che, dopo due anni di stallo, ne hanno piene le scatole e vogliono tornare al voto.

Due anni di governo. Renzi è arrivato al giro di boa. Se guarda indietro è stato fatto davvero poco, mentre se guarda avanti il clima è tutt'altro che favorevole. Basta leggere i commenti che, a centinaia, sono arrivati sulla pagina Facebook del premier (leggi qui). "Buongiorno - scrive Renzi di prima mattina - qui trovate ventiquattro slide sui primi ventiquattro mesi di Governo. Siamo a metà del cammino, mancano ancora due anni. Qual è per voi la priorità? Qual è secondo voi la riforma più urgente, adesso?". Le priorità degli italiani, dopo due anni di governo Renzi, non sono variate granché. In cima ai desiderata c'è infatti il lavoro. Come dimostrano i dati dell'Istat, che certificano un drammatico tasso di disoccupazione, gli italiani chiedono un posto di lavoro che troppo spesso non c'è. È il fallimento certificato del Jobs Act. In seconda battuta chiedono una riforma del sistema previdenziale che non penalizzi i pensionati. Mentre il governo valuta di tagliare le pensioni di reversibilità alle vedove per estenderle alle coppie omosessuali, gli italiani chiedono al governo l'esatto opposto. Tanto che su Facebook c'è chi gli scrive: "Scusi, dottor Renzi, ma lei legge quello che il popolo le scrive? Ci aveva promesso di essere vicino a noi, di scoltarci... invece si è dimenticato del popolo, come tutti".

Sulla pagina Facebook del premier le critiche e le richieste di dimissioni abbondano (leggi qui). Una dopo l'altra. "Siete pericolosi - tuona una - ridurrete la gente alla povertà assoluta e vi arrichirete come porci". E un altro: "A queste slide non crede più nessuno". "La riforma prioritaria - fa eco un altro ancora - è che ti togli dalle pampane il prima possibile, prima ancora di portarci alla rovina definitiva. Abbiamo poco tempo". E così via. C'è chi boccia l'operato apertamente l'operato del governo e chi teme per il futuro. Altri due anni di governo Renzi rischiano, infatti, di essere un colpo durissimo all'Italia. "Due anni fa - racconta Angelo sulla pagina Facebook del premier - arrivavo con le spese tranquillamente alla fine del mese. Ora devo stare attento - continua - tutte le promesse fatte che fine hanno fatto?". E Antonietta incalza: "La priorità? Andare via con tutto il governo composto da mediocri burattini". Insomma, il secondo compleanno del governo Renzi non viene accolto con entusiasmo dagli italiani.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti